Centodieci e lode per la tesi sulla "Ristrutturazione dell'ex media G. Vinciguerra". Entusiasmo per l'ottimo lavoro della neo ingegnere Claudia Priori, che riaccende i riflettori su un problema annoso che è anche e soprattutto speranza. Il rilancio del centro storico, infatti, un po' per tutte le forze che avevano inserito il punto nel programma elettorale, è affidato alla riapertura dello storico plesso di Colle Sant'Angelo, a due passi da Piazza Cavour e ancor meno da Piazza Bacchetti (Massimo d'Azeglio).

La scuola, intitolata all'ex preside ed ex sindaco Giovanni Vinciguerra, una delle figure più stimate ed amate della città dei papi, politiche venne chiusa dai vigili del fuoco anni fa, a seguito del distacco di alcuni intonaci causato dall'infiltrazione di acqua proveniente da rubinetti lasciati inspiegabilmente aperti. E pensare che proprio quella scuola, considerata sicura ed agibile, era stata fino ad allora destinataria di una serie di finanziamenti pubblici per una serie di interventi (infissi, impianti, copertura, antincendio). Claudia Priori, matricola 0243143 al dipartimento di ingegneria civile ed informatica del corso di laurea in ingegneria e tecniche del costruire (Università di Tor Vergata), ha affascinato illustrando la sua tesi di laurea di secondo livello in "Progetti per la Ristrutturazione e il Risanamento Edilizio", trattando della ricostruzione della storica scuola media Giovanni Vinciguerra. La relatrice prof.ssa arch. Stefania Mormati, al termine della illustrazione, ha proposto un meritatissimo 110 e lode. La ristrutturazione della scuola media, attesa dagli anagnini che invocano a gran voce la riapertura della struttura, è quindi possibile. Ne sono convinti i cittadini e, in prima fila, Enzo Colantoni ex assessore ai lavori pubblici ed alla pubblica istruzione, zio della neo dott.ssa Claudia.