Assegnati i ventiquattro nuovi alloggi di Chiusa Grande agli aventi diritto. A marzo la consegna delle chiavi degli appartamenti realizzati nel quartiere. Tra i novantatré cittadini inseriti in graduatoria sono stati individuati ventiquattro assegnatari dei nuovi appartamenti. La giunta ha proceduto secondo i criteri dettati dalla normativa vigente, in base alla quale al variare del numero dei componenti del nucleo familiare sono previste determinate dimensioni dell'appartamento.

L'alloggio non superiore a 45 metri quadrati è destinato a un nucleo costituito da una o due componenti, fino a 60 metri quadri per nuclei di due o tre componenti, fino a 75 con quattro componenti e infine superiore ai 75 metri quadrati per oltre quattro componenti. Gli alloggi al piano terra sono prioritariamente assegnati ai nuclei familiari con persone ultrasessantacinquenni o non deambulanti. I nuovi appartamenti comprendono dodici alloggi da circa 60 metri quadrati, sei da 76 metri quadrati circa e altri sei da circa 95 metri quadrati. Si tratta di appartamenti nuovi, mai utilizzati.

Chiusa Grande è un quartiere popolato, non lontano dal centro, servito, con ampi spazi verdi. Insomma, una bella zona in cui risiedere o andare a vivere in un nuovo appartamento. Il completamento dei lavori mette la parola fine ad un progetto avviato anni fa, ma che si è trascinato a lungo per problemi con le ditte appaltatrici.
La palazzina è dotata di un cappotto esterno isolante. È realizzata nel rispetto dell'attuale normativa sul risparmio energetico. Si tratta, quindi, di alloggi moderni e accoglienti che soddisferanno le richieste di circa un quarto degli aspiranti inseriti in graduatoria. Nel frattempo qualche altro appartamento liberatosi è stato assegnato. Non si ferma la lotta agli assegnatari che, però, non abitano realmente gli alloggi e che vengono messi in condizione di restituire le chiavi per riassegnazioni utili a chi ha concreto bisogno di un tetto.