Piano di sviluppo rurale, la Regione finanzia 18 comuni ciociari per un totale di circa 360.000 euro.
Si tratta solo del primo elenco dei progetti, per i piani di sviluppo dei comuni e dei villaggi. Seguirà, infatti, un nuovo atto per vagliare anche le altre proposte ricevute dalla Regione. L'elenco complessivo comprende 34 comuni per un finanziamento totale riconosciuto di 678.043,69 euro. Essendo finanziabili tutti i progetti non si è proceduto a stilare una graduatoria. E dunque i Comuni finanziati sono Aquino, Arpino, Atina, Casalvieri, Castelliri, Cervaro, Gallinaro, Giuliano di Roma, Ripi, Roccasecca, San Vittore del Lazio, Sant'Elia Fiumerapido, Sora, Strangolagalli, Supino, Vallerotonda, Veroli, Viticuso. Tutte le amministrazioni avranno 20.000 euro di contributo, iva inclusa, tranne Sant'Elia Fiumerapido al quale andranno 19.995,89 euro.

Il bando, nell'ambito del programma di sviluppo rurale 2014-2020 riguarda l'"elaborazione di piani delle aree Natura 2000 e dei siti ad alto valore naturalistico e dei piani di sviluppo dee comuni e villaggi". Nel bando si face riferimento a "servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurale" nonché al "sostengo per la stesura di piani di sviluppo dei comuni e dei villaggi situati nelle zone rurali e dei servizi comunali di base, nonché di piani di tutela e gestione dei siti Natura 2000 e di altre zone ad alto valore naturalistico".

La Regione mette a disposizione 1,6 milioni di euro. Il termine per la presentazione delle domande, inizialmente previsto per il 18 maggio veniva prorogato al 31 dello stesso mese. A quel punto, raccolte le domande, la Regione ha verificato che la dotazione finanziaria del bando è sufficiente per la copertura del fabbisogno finanziario delle domande istruite con esito positivo, ragion per cui tutte sono risultate ammissibili, senza procedere alla formulazione di una graduatoria.

Al tempo stesso la Regione rende noto che «si provvederà con successivi atti alla definizione di tutte le domande di sostegno ai sensi del bando pubblico».