Confcommercio Lazio Sud continua a rafforzare la propria presenza a livello territoriale in provincia di Frosinone con una sede a San Giovanni Incarico, realtà imprenditoriale "fiore all'occhiello" per l'Associazione maggiormente rappresentativa in Italia ed in Europa.

Il comunicato

Si è svolta oggi presso il Centro Polivalente l'Assemblea per la costituzione di Confcommercio Lazio Sud San Giovanni Incarico. L'Assemblea, alla quale hanno preso parte numerosi imprenditori del posto e della vicina Ceprano, si è tenuta alla presenza del Presidente Confcommercio Lazio e Lazio Sud Giovanni Acampora, del Vice Presidente Cristian Mancini, del Direttore Generale della struttura nonché Direttore regionale, Salvatore Di Cecca, dei Presidente di Confcommercio Cassino e Fondi rispettivamente Bruno Vacca e Vincenzo Di Lucia, del Presidente Cat Antonio Rampini e del Direttivo del Consorzio " Valle della Guardia". Eletto Presidente Ilario Martino. Entrano a far parte del Consiglio Direttivo che affiancherà il Presidente nella azione sindacale: Angelo Bianchi, Tamara Castellini, Massimiliano Di Paola, Federica Lepori, Oriano Parata, Giuseppe Reali, Tiziana Restituti, Anna Stracqualursi.

I lavori assembleari si sono aperti con l'intervento del Presidente di Confcommercio Lazio e Lazio Sud Giovanni Acampora che nella sua relazione introduttiva ha ripercorso le tappe che hanno portato alla costituzione di Confcommercio San Giovanni Incarico. "Un segno tangibile della nostra vicinanza ai territori più piccoli" -ha esordito- "per me è un orgoglio essere qui, in questa piccola città che rappresenta per noi un esempio da seguire. Dobbiamo continuare a lavorare in sinergia, esattamente come stiamo facendo da tempo, per creare nuove opportunità, cercare nuovi investimenti e dar vita a nuove e stimolanti attività attrattive, far sì che quelle serrande che continuano, a malincuore, a chiudersi tornino a rialzarsi. Confcommercio c'è -ha aggiunto Acampora guardando e ringraziando il Sindaco Paolo Fallone seduto al suo fianco - soprattutto laddove le amministrazioni sono collaborative. Non esistono realtà a sé, bensì una sola fatta di tante piccole realtà" ha detto.

La presenza di Confcommercio a San Giovanni Incarico è un segnale forte e sta a significare che l'Associazione "guarda" anche e soprattutto alle piccole realtà, alle donne e agli uomini che, quotidianamente, con il loro lavoro contribuiscono all'economia locale. Il Presidente ha anche parlato delle reti d'impresa " E' importante - ha detto- che vengano rifinanziate dalla Regione Lazio, ci batteremo affinché questo avvenga". Parole di stima sono arrivate dal Sindaco Fallone " vecchio amico" della Confcommercio, come sottolineato dal Presidente Acampora. "In punta di piedi siamo entrati nel mondo Confcommercio, insieme abbiamo ottenuto, in momenti difficili, risultati importanti come l'inserimento di giovani nel mondo del lavoro grazie a Garanzia Giovani, la costituzione del Consorzio " Valle della Guardia" ed oggi la nascita di Confcommercio San Giovanni Incarico". Poi entrando nei meriti dell'Amministrazione ha parlato del regolamento sui Deors per le attività di somministrazione bevande approvato "Con i soli voti della maggioranza" -dopo essere passato all'esame di Confcommercio- "Ora stiamo studiando La seconda fase - ha annunciato il primo cittadino- quella che riguarderà tutte le altre categorie "ma il nostro obiettivo -ha aggiunto- è quello di premiare tutte le imprese attraverso la rigenerazione urbana con particolare attenzione al centro storico, prossimo passo dell'Amministrazione" e, guardando il Presidente Acampora, il Sindaco ha lanciato un appello ai commercianti e alla stessa Associazione, quello di segnalare le esigenze della categoria. Per il sindaco Fallone il territorio deve garantire benessere, di qui l'iniziativa "No Slot" una promozione per quelle attività che che non promuovono il gioco d'azzardo.

Un plauso all'atteggiamento di apertura alle imprese da parte del Sindaco è arrivato dal Vice Presidente delegato sul territorio di Frosinone, Cristian Mancini, che si è detto "orgoglioso e fiero" della nuova Associazione Territoriale. "Un sindaco che ama la sua città e le realtà che la animano e quello per cui ogni giorno ci battiamo. Sentire un sindaco chiedere suggerimenti per sviluppare la cittadina che mette al centro di tutti i processi il sociale è un caso raro, se non unico. Deve essere da esempio per altre realtà".
Realtà che conosce bene il Presidente di Cassino Bruno Vacca a cui San Giovanni Incarico ha dato i natali oltre ad eleggerlo Sindaco e consigliere provinciale "Possediamo un grande patrimonio storico culturale ma la cosa che più conta per rilanciare i nostri territori è la sinergia tra cittadini, amministrazioni e imprese. Dobbiamo ritrovare il senso solidale" andando ben oltre le differenze".
Dal fiore all'occhiello alla articolazione territoriale " testimonial" Confcommercio Lazio Sud: Confcommercio Fondi rappresentata da Enzo Di Lucia "Vedere una coesione come la vostra tra pubblico e privato è una gravare lezione" -ha detto.  Un augurio alla neo costituita e "Sostegno in fatto di progettualità e servizi" è arrivato anche dal Presidente del Cat Antonio Rampini.
"Abbiamo avuto modo di confrontarci con lo staff tecnico di Confcommercio Lazio Sud e insieme individuare i punti su cui lavorare per il rilancio del nostro territorio come il Natale attraverso l'installazione di luminarie e percorsi enogastronomici e il Carnevale sangiovannese, quest'ultimo del tutto inesistente" queste le prime parole del neo Presidente Martino nel ringraziare l'Assemblea della sua nomina avvenuta per acclamazione "E' un onore far parte della squadra Confcommercio Lazio Sud, perché, per fare qualcosa di buono, è necessario il gioco di squadra e noi veniamo già dall'esperienza del Consorzio".

I lavori dell'Assemblea e gli adempimenti statutari sono stati condotti dal Direttore Generale di Confcommercio Lazio Sud Salvatore Di Cecca che, rinforzando le dichiarazioni del Presidente Acampora, ha parlato di numeri "San Giovanni Incarico è un esempio per le nostre realtà associative. Appurare che il rapporto tra esercenti e iscritti a Confcommercio è pari al 97% ci rende orgogliosi e al tempo stesso competitivi nel tentativo di raggiungere un simile risultato anche nelle altre città delle due province Latina e Frosinone". Ha preso la parola anche la Presidente del Consorzio "Valle della Guardia" Tamara Castellini parlando dei buoni risultati raggiunti dalla rete.

Si è poi proceduto alla votazione dopo aver verificato le imprese aventi diritto di voto. Tra i presenti anche Antonio Petrucci delegato al commercio e Pietro Tasciotti delegato allo spettacolo.
A confermare l'unione tra le due province in un'ottica d'insieme comprensoriale è stato proiettato il video di Confcommercio Lazio Sud che, in un viaggio emotivo, tocca tutte le realtà dove Confcommercio è presente.