Sora- Disco rosso ai bastoncini di pesce, al sale non iodato e ai succhi di frutta. La mensa scolastica cambia, rispettando le etnie di provenienza dei piccoli utenti e con grande attenzione ai disturbi alimentari e alle intolleranze. Il popolo degli scolari che restano a scuola per mangiare sfiora quota seicento in città. E per loro presto cambierà il menù.

«Nelle scorse settimane, presso l'ufficio istruzione del Comune, si è insediata la commissione mensa alla quale, come delegata alla pubblica istruzione, ho partecipato -spiega la consigliera Floriana De Donatis- Erano presenti la parte comunale degli uffici, presidi, genitori e referenti della società che gestisce il servizio di refezione scolastica. Assenti rappresentanti e dirigente scolastico del primo comprensivo. Dall'incontro è emerso che al prossimo capitolato d'appalto rimoduleremo il menù. Era presente anche un medico dell'Asl, insediato dal mese di settembre, che ha delle idee diverse in merito rispetto alla collega che l'ha preceduto. Il "quanto basta" non sarà più tollerato, ma sarà indispensabile indicare la grammatura delle sostanze e, ad esempio, verrà inserito il sale iodato che deve essere utilizzato obbligatoriamente.
Succhi di frutta banditi e largo alla frutta fresca perché la concentrazione di frutta nelle bevande è ridotta. Sempre durante l'incontro, si è detto che dai 3 ai 6 anni è importante il giusto apporto di frutta e forse sarà inserita la polpa di frutta, più gradita ai bambini. Ho sollevato il problema che i piccoli non amano il pesce e che dalle istanze di alcuni genitori, che ho ricevuto, i bimbi non gradiscono l'odore del piatto di pesce. La discussione si è animata anche sul fatto che i bastoncini, tanto amati dai bambini, non saranno più serviti: il nutrizionista ci ha spiegato, infatti, che i componenti sono diversi e rappresentano una vera e propria poltiglia di pesce. I più piccoli hanno bisogno di un giusto apporto di Omega 3 e quindi è stato deciso di mettere a tavola la platessa, il pesce che piace loro di più».

La consigliera De Donatis sottolinea infine di essere già al lavoro sul prossimo bando di gara dei servizi mensa, trasporto e specialistica. Quello attuale scadrà il 30 giugno 2019.