Ora c'è anche l'ufficialità della data: il Giro d'Italia partirà da Cassino il 16 maggio alla volta di San Giovanni Rotondo. La conferma è giunta pochi minuti fa in diretta Rai: a Milano si sta infatti svolgendo la presesentazione ufficiale della corsa rosa. Presenti anche il sindaco della città martire Carlo Maria D'Alessandro e il consigliere delegato allo sport Carmine Di Mambro. Erano in ballo due date: il 16 o il 18 maggio. A Cassino è toccata la sesta tappa, quella del 16 maggio. Dopo la quinta tappa che partirà da Frascati e arriverà a Terracina il 15 maggio, il giorno seguente si ripartirà da Cassino.

In città alloggeranno oltre mille persone con una importante ricaduta economica. Ma prima del 16 maggio ci saranno tanti eventi collaterali che nei giorni precedenti lo start prepareranno la città. La partenza si terrà dal centro città per far meglio vivere l'iniziativa a tutti, a differenza di cinque anni fa quando ci fu l'arrivo di tappa a Montecassino.

Gli organizzatori hanno voluto fortemente la tappa a Cassino perchè nel 2019 ricorre il 75° anniversario del bombardamento. E, a proposito di anniversari, la corsa rosa che partirà l'11 maggio da Bologna farà tappa anche a L'Aquila a dieci anni dal terremoto, e si concluderà a Verona.

"Questo è un grandissimo risultato per la nostra amministrazione. – hanno spiegato da Milano D'Alessandro e Di Mambro – Il giro d'Italia è una delle corse ciclistiche più seguite nella nostra nazione, in Europa e nel mondo. Un fenomeno sportivo intercontinentale insieme al tour de France. Stiamo parlando quindi di una vetrina di eccellenza per la nostra città ma per tutta la provincia di Frosinone. Per tutto ciò che c'è di bello e di valore sul territorio. Questo grandissimo evento non potrà che far bene a Cassino e segnare una "tappa" importante, o meglio fondamentale verso il rilancio economico e sociale".