Prendersi cura dell'acqua dalle fonti alla tavola, ridurre l'impatto ambientale, sostenere lo sviluppo economico e sociale e contribuire a un futuro di salute e benessere per le persone.
Questi sono gli impegni illustrati da Sanpellegrino nel secondo report sulla creazione del valore condiviso che evidenzia gli impegni presi dall'azienda sul fronte di packaging: risparmiate oltre 6.000 tonnellate di PET negli ultimi 10 anni; risparmiati 115 milioni di litri d'acqua nei processi produttivi; stabilimenti alimentati al 100% da energia rinnovabile con diminuzione del 50% emissioni di CO2 negli ultimi 7 anni Fa la sua parte anche il Cassinate.

L'azienda di riferimento in Italia nel settore delle acque minerali e delle bibite non alcoliche è presente nella provincia di Frosinone con la smart factory di Castrocielo dove viene imbottigliata l'acqua Nestlé Vera. Con l'entrata a pieno regime dello stabilimento castrocielese sono state accorciate le tratte medie di percorrenza.
Grazie all'adozione del modello multi-fonte che contribuisce a valorizzare le risorse idriche locali, avvicinando il luogo di imbottigliamento a quello di consumo attraverso la distribuzione delle sorgenti sul territorio nazionale, anche quest'anno la distanza media percorsa dall'acqua Nestlé Vera nel 2017 è stata inferiore ai 300 km (mentre il 36% è trasportata via treno e nave).