Nell'immaginario comune il gratta e vinci non rappresenta un comportamento a rischio al pari del gioco alle slot o alle scommesse online, in realtà rappresenta una vera e propria dipendenza da gioco d'azzardo, peraltro, sempre più diffusa anche tra i giovanissimi. Nella città martire l'allarme sale e sono sempre di più le donne vittime del fenomeno: madri di famiglia, pensionate ma anche giovani e giovanissime. Gianluca, gestore di un bar e tabacchi del centro ha spiegato: «Per noi è unavendita come un'al tra, ma vediamo delle scene che lasciano senza parole. Gli acquirenti diventano praticamente compulsivi, prendono un numero sempre maggiore di biglietti nella speranza chealla "grattata" susse gua la vittoria.
E se non si vince ora, sicuramente il grattino successivo sarà quello giusto, questo è ciò che pensa di solito la persona dipendente».
Le cifre
In totale, compresi i biglietti più vecchi ma ancora in voga, esistono circa una sessantina di tipologie diverse di tagliando, con prezzi che vanno da uno a 20 euro. L'Italia è il Paese in cui si vendono più gratta e vinci al mondo: stampiamo un quinto dei biglietti di tutto il pianeta. A Cassino i biglietti più acquistati sono quelli da 5,10 e20 euro.C'è chiaddirittura si unisce con amici e acquista pacchetti interi nella speranza di "grattare" il mega biglietto milionario. «Se dovessi fare una media ha dichiarato Stefano che lavora in un'attività del centro diciamo che la media dei giocatori va dai 40 ai 70 anni, con due fenomeni che viaggiano paralleli, i giovani trentenni e le donne. Loro si fissano con rituali e scelgono sempre determinati biglietti, anchetraquelli esposti. Seguono dei criteri, mai il primo o l'ultimo, ma quelli centrali o quelli che hanno dei numeri di serie specifici. A volte ho visto donne, cinquantenni, arrivare qui e spendere anche duecento o trecento euro in un pomeriggio e andarsene soddisfatte per averne vinte una cinquantina, alcune addirittura vanno via a mani vuote. Poi ovviamente ci sono quelli che acquistano un biglietto raramente, ma la maggior parte degli acquirenti in questo settore sono casi che sfiorano il patologico».
I più ambiti
Tra i biglietti più acquistati nelle attività della città martire sicuramente Turista per sempre, Miliardario e 20,50 e 100X, quelli che costano di più ma che fanno sognare in vincite milionarie. E mentre migliaia di cassinati sognano di sbancare, gli unici a restare senza soldi la seconda settimana del mese sono, purtroppo, proprio loro.