Un po' di Isola del Liri al Festival di Sanremo: progettazione e produzione di auricolari via cavo e wireless, realizzati con impronta individuale, firmati dalla città delle cascate.Un sogno divenuto realtà, partito da Isola del Liri, che, ad oggi conta già importanti traguardi. Molti dei cantanti che hanno varcato il prestigioso palco dell'Ariston, vincendo l'edizione sia della categoria giovani che big hanno indossato gli auricolari progettati dall'ingegnere biomedico isolano, il trentaseienne Andrea Natalizia. I cantanti Ultimo, Ermal Meta e Fabrizio Moro, vincitori dell'ultimo Festival della canzone italiana, avevano nelle orecchie un pizzico di Ciociaria. I due ingegneri della città della cascate, Alessio Mancini responsabile della produzione e titolare dell'impresa Eartronik srl, e Andrea Natalizia, sono conosciuti dai più grandi artisti della scena nazionale che chiedono di personalizzare gli auricolari a proprio piacimento, con colori, scritte, iniziali diverse da porre sul calco che viene poi sviluppato appositamente per ogni cantante. Nel campo degli auricolari anatomici personalizzati l'azienda è leader nazionale per quanto riguarda i volumi di vendita, fornendo le apparecchiature ad artisti e musicisti di massimo livello, come Irene Grandi, Marco Mengoni, Laura Pausini e molti altri. I prodotti, immessi sul mercato dai giovani ingegneri isolani, si suddividono in tre categorie: in-Ear-Monitor, apparecchi acustici ed otoprotettori. L'impresa, inoltre, è stata aggiudicataria nel 2012 del bando Filas "spin-off da ricerca" che ha permesso lo start-up dell'azienda e l'acquisto di alcune apparecchiature. La realtà, che ad oggi ha sede a Roma, ha certamente una forte vocazione per le tecnologie inerenti alla otorinolaringoiatria, all'acustica e alla psico-acustica, sia in termini di ricerca e sviluppo che di ingegnerizzazione, industrializzazione e produzione. Tanti sono ancora i progetti nel cassetto del titolare, che sicuramente realizzerà con successo.