Tra qualche giorno gli operai della ditta appaltatrice dei lavori dei contratti di quartiere lasceranno via Branca e via Cittadella. Soddisfazione viene espressa dai residenti e dai negozianti della zona che già per l'8 dicembre stanno programmando le loro iniziative.
Fatto a regola d'arte anche il lavoro sopra la chiesetta di Sant'Antonio che, ad oggi, gode di una pavimentazione degna del luogo suggestivo che rappresenta per i sorani. Necessario il divieto d'accesso su via Fosca per permettere i lavori.
Dal Comune il sindaco parla di vicoli riqualificati e riconsegnati alla città a stretto giro. «I contratti di quartiere stanno procedendo a ritmo serrato anche in ragione del fatto che si avvicinano le festività natalizie che vedranno il centro storico come cuore pulsante delle attività - sottolinea Roberto De Donatis - con la tradizionale via dei presepi che animerà la parte più antica della città. La zona di via Cittadella e via Branca e l'intersezione con piazza Cesare Baronio contiamo di completarle, tempo permettendo, prima dell'Immacolata. Altri lavori, come il pianoro al di sopra del muro di piazza Mayer Ross e altre piccole opere, continueranno nelle settimane di dicembre».
«Per questo periodo di festa la volontà dell'amministrazione è di rendere il tratto isola pedonale - aggiunge il sindaco - poi si valuterà come procedere. Certamente c'è l'interesse a collocare dei dissuasori in punti strategici di corso Volsci che fanno parte del progetto finanziato dalla rete d'imprese».
Quanto alla ztl, De Donatis per ora frena: «Il discorso della zona a traffico limitato va affrontato con i commercianti e con tutte le parti sociali - spiega - Una volta finiti i contratti di quartiere, definita riqualificazione del centro storico, si avrà una migliore percezione delle potenzialità dell'area e allora ci riuniremo».