«Ennesimo sperpero di denaro pubblico a Terelle»: è quanto dichiarano i consiglieri Paolella, Di Vizio e Mariani riguardo la tensostruttura in zona impianti sportivi, località Quercella per intenderci.
«Dopo svariate migliaia di euro spese per realizzare l'opera, nata come copertura del campo da tennis, ora occorre attingere alle casse comunali altri 5.000 euro per demolire quanto realizzato, ovvero lo scheletro metallico della copertura stessa. E pensare che quando sollevavamo dubbi in merito alla corretta esecuzione dei lavori - incalzano i consiglieri di minoranza - venivamo derisi dall'amministrazione in carica».
Poi sferranno l'attacco: «Al sindaco rinnoviamo il nostro invito a scusarsi con i cittadini e a togliere il disturbo. Al suo vice, chiediamo di spiegarci da dove intendono attingere i fondi necessari per sistemare l'opera e quelli che la Regione, dopo aver elargito, chiederà indietro per la mancata realizzazione della copertura. All'assessore Bianchi chiediamo come è possibile che ancora accadano queste gravi sviste, ovviamente sempre a spese e discapito dei cittadini». «Siamo sicuri che la magistratura, la Corte dei Conti ed il Genio Civile saranno ben attenti nell'esercitare il proprio ruolo con perizia».