Meno tre. Martedì scadono i contratti degli oltre 700 interinali e ancora non c'è certezza sul loro futuro. A Cassino sono arrivati i dirigenti dei vari stabilimenti italiani del gruppo per trovare la quadra. Perchè se da un lato sarebbe un fallimento non riuscire a confermare i contratti firmati dai giovani under 30 appena pochi mesi fa, dall'altro bisognerà far ricorso ai "Par" dei lavoratori per far fronte al calo della produzione dovuto al mercato cinese. Un mercato, quello orientale, che agli inizi del 2018 dovrebbe però rimettersi in moto, ecco perchè secondo quanto trapela da beninformati la mediazione trovata dalla dirigenza aziendale del gruppo Fca potrebbe essere quella di rinnovare i contratti di 3 anni, ovvero fino al termine del 2017 o, al più tardi, nel primo bimestre del 2018 e poi prendere una decisione più netta. Ovvero decidere quanti contratti confermare e quanti no, ed eventualmente, poi, stabilizzare chi resterà. Non c'è alcuna certezza dall'azienda al momento, ma se è vero che per chi è già stato assunto si sta facendo il possibile, a questo punto si fa in salita la strada per gli altri mille lavoratori in attesa. A dicembre scorso, difatti, durante la visita di Marchionne e Renzi in fabbrica a Cassino, era stato stimato in 1.800 il numero degli operai da assumere, già in ribasso rispetto alle 3.000 unità paventate quando ci fu il lancio della Giulia nel 2015. Sta di fatto che gli assunti non arrivano neanche a quota 800, non si sa se tutti verranno confermati e quindi al momento l'assunzione degli altri mille appare difficile. Ma non impossibile. In tanti provano a spargere ottimismo.

Si attendono novità sul piano industriale e, a tal proposito, ieri è trapelato che l'Alfa Romeo Stelvio non potrà contare su altre varianti e, quindi, la produzione di un'evoluzione Suv-Coupè dello Stelvio non è in programma. Il Suv di casa Alfa Romeo, grazie ad un design sportivo decisamente più marcato rispetto a quanto si registra con i diretti rivali tedeschi, non ha bisogno di una variante "simil-Coupè" per trasmettere al cliente una sensazione di dinamicità e carattere sportivo. L'attuale Alfa Romeo Stelvio riesce, già in questa forma, a caratterizzarsi come un Suv sportivo in grado di abbinare contenuti tecnici di primissimo livello ed un design elegante e dinamico.