La dirigenza Fca Cassino Plant ha comunicato ai sindacati, nella giornata di venerdì chele ferie per la linea della Giulia e dello Stelvio sono solamente di due settimane, così come era stato anticipato nelle scorse settimane: i cancelli di tutto lo stabilimento resteranno chiusi quindi dal 7 al 20 agosto. Sulla linea della Giulietta, invece, sono state aggiunte altre due settimane di stop: il fermo partirà il 31 luglio e terminerà il 27 agosto.

Nei fatti, quindi, l'Alfa di segmento C, sulle linee dal 2010, resterà ferma per un mese intero. Un fattore che preoccupa ovviamente le tute rosse, che difatti venerdì scorso, proprio per i dati di vendita Alfa non incoraggianti, hanno incrociato le braccia. Da tutta Italia si sono ritrovati fuori lo stabilimento di Cassino, ma l'adesione delle tute rosse dell'Alfa è stata minima. Lo sciopero indetto dai sindacati di base ha avuto un impatto molto limitato nello stabilimento di produzione di Cassino. Stando ai dati rilasciati dall'azienda, infatti, nel primo turno si sono registrati 4 scioperanti su quasi 1.600 lavoratori mentre nel secondo turno una sola adesione allo sciopero su oltre 1.100 lavoratori.

Ricordiamo che lo sciopero nello stabilimento di Cassino è stato indetto, oltre che per le preoccupazioni sulle vendite, anche e soprattutto per protestare contro i ritmi forsennati di produzione ma anche per richiamare l'attenzione sullo stato dei lavoratori di altri stabilimenti Fca. «La Fiat - denunciano i sindacati di base - vive alla giornata, fa lavorare metà di noi a ritmi impossibili e con pause ridotte e l'altra metà la tiene a casa con gli ammortizzatori sociali».