Lotta all'inquinamento e difesa della Valle del Sacco, prosegue l'impegno dei primi cittadini. E proprio per tenere alta l'attenzione sul tema, il sindaco di Anagni ha convocato per oggi alle 16 il Coordinamento dei sindaci della Valle del Sacco, che si riunirà per l'incontro mensile nell'aula consiliare del Comune di Colleferro.
I temi trattati
Si parlerà innanzitutto della gestione del ciclo dei rifiuti, anche in vista della revisione degli Ambiti territoriali. Lo ha proposto l'assessore all'Ambiente di Colleferro, Giulio Calamita, che ritiene indispensabile un tavolo tecnico sull'importante argomento. All'ordine del giorno anche il Contratto di Fiume per il bacino del Sacco: i comuni firmeranno il manifesto di intenti e costituiranno il Comitato promotore per dare il via all'iter procedurale.
Si tornerà a parlare anche a fare il punto sulle proposte di moratoria per gli impianti dei rifiuti. Numerosi comuni che fanno parte del Coordinamento hanno già deliberato in Consiglio in tal senso. L'obiettivo è quello di condividere le morarorie sul più ampio territorio possibile. Come quasi in tutte le sedute, si parlerà anche dello stato di avanzamento del Sin (sito di interesse nazionale) Valle del Sacco che è in attesa della bonifica. In particolare, verranno comunicati gli esiti della prima Conferenza dei Servizi che si è tenuta oggi alla Regione Lazio per fissare le linee – guida delle caratterizzazioni e della successiva bonifica. Numerosi e strategici, dunque, i punti all'ordine del giorno per il Coordinamento che da quasi tre anni riunisce circa venti Comuni delle province di Frosinone e Roma sul tema ambientale. Prevista come sempre la partecipazione di cittadini e associazioni. Un impegno costante quindi quello
dei primi cittadini, che non intendono abbassare la guardia su temi di non facile e immediata soluzione. Ma l'impegno e il desiderio di trovare una strada comune c'è, e questo tenendo conto anche delle competenze dei comuni è un segnale più che positivo.