Il 15 marzo scorso la giunta comunale ha stabilito la ripartizione per il 2017 dei proventi derivanti dalle sanzioni amministrative relative alle violazioni del codice della strada. Le entrate che, in via preventiva, saranno accertate per l'anno in corso ammontano a poco più di 73.000 euro.
Seguendo quindi le disposizioni di legge, che prevedono l'utilizzo di una quota vincolata del 50% degli introiti per specifiche finalità, ecco come il Comune ha deciso la destinazione di oltre 36.000 euro: 10.000 euro andranno agli interventi di sostituzione, ammodernamento, potenziamento della segnaletica stradale; 10.717,34 euro saranno usati per il potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni al codice della strada attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature varie; 15.000 euro per il miglioramento della sicurezza stradale attraverso la manutenzione delle strade comunali, la sistemazione del manto stradale, la redazione di piani urbani del traffico, interventi a favore degli utenti deboli, corsi didattici nelle scuole sulla sicurezza stradale e interventi a favore della mobilità ciclistica; 1000 euro, infine, per il potenziamento dei servizi di controllo finalizzato alla sicurezza urbana e alla sicurezza stradale.