Filippo Tortoriello Presidente di Unindustria e Davide Papa Presidente del Comprensorio di Cassino hanno inaugurato la nuova sede di Cassino. «La nuova apertura - hanno spiegato i vertici di Unindustria alla presenza di tante istituzioni del territorio tra cui il Cosilam rappresentato dal presidente Pietro Zola - rappresenta l'impegno da parte nel voler esse- re sempre più presente e capillare sul territorio».

L'inaugurazione è stata l'occasione anche e soprattutto per fare il punto sulle attività in cantiere per le imprese del territorio. Sul punto ha fatto chiarezza il presidente Papa che ha spiegato: «Il mio impegno sul territorio di Cassino sarà quello di creare un sistema a rete sempre più solido e vicino alle imprese».

Soddisfazione ha espresso il sindaco D'Alessandro che si è complimentato con Unindustria. Gli ha fatto eco Marino Fardelli che ha aggiunto: «Unindustria è da oggi ancora più vicina al cassinate che è una delle realtà più innovative dell'industria italiana».

Tortoriello e Papa hanno spiegato che è importante fare rete tra i territori: «Sulle infrastrutture è decisivo fare dei passi in avanti insieme come, ad esempio, la tratta ferroviaria Cassino-Gaeta che darebbe vantaggi sia al turismo che al trasporto per le merci leggere. Sempre per quel che riguarda la viabilità si sta lavorando per far aprire un nuovo casello tra Cassino e Roccasecca a beneficio di Fca e dell'indotto ».

Quindi sempre il presidente Davide Papa, a proposito dell'accorpamento tra i vari consorzi industriali, ha concluso: «Non dovrà essere solo burocratico, ma per fornire maggiori servizi alle aziende, sia della provincia di Frosinone che di Latina». Infine, su Fca, Tortoriello ha chiosato: «Con il lancio di Giulia e Stelvio possiamo dire che si è aperta una nuova stagione: la fine dei contratti di solidarietà, quasi 72mila vetture prodotte nel 2016, 4.300 dipendenti al lavoro in una nuova fabbrica all'avanguardia nel panorama della cosiddetta Industria 4.0».