Samuele è nato in piscina, ma tra le mura domestiche. Nel comodo salone di casa mamma Elisa, papà Marco e la sorellina Linda di 4 anni hanno accolto l'ultimo arrivato di casa Zaccardelli.

A venire al mondo ad Arpino è stato un dolcissimo e paffuto bimbo che, con i suoi 3.975 chilogrammi d'amore, alle 8,34 di ieri ha portato grande gioia in famiglia. La  dottoressa Simona Pantanella, dello "Studio Ostetrico Spazio Donna" della Farmacia Marini di Sora, in sinergia con l'ostetrica dell'Associazione "Il Nido" di Roma, Valeria Barchiesi, ha assistito la neo mamma per il parto a domicilio. Papà e sorellina, dopo circa un'ora dalla nascita del piccolo, hanno tagliato il cordone ombelicale incorniciando nei ricordi un momento indimenticabile per l'intero nucleo familiare. «È stata un'altra emozionante e coinvolgente nascita. Al contrario di quanto si possa pensare, il parto in casa è sicuro se ci si rivolge ad ostetriche formate» spiega la dottoressa Simona Pantanella.

 Il parto a domicilio, negli ultimi anni anche in Italia, conta numeri sempre crescenti. L'ostetrica Pantanella, da molto tempo attiva sul territorio del Frusinate, attua campagne che mirano a sensibilizzare ed informare sul tema della nascita fisiologica che si svolge nel pieno rispetto della partoriente e del nascituro. «La mamma di Samuele sarà la prima donna della provincia di Frosinone ad avere il rimborso riconosciuto per legge grazie all'impegno della referente provinciale, ostetrica Laura Scarpa ,che si interessa della documentazione per il rimborso regionale» conclude con orgoglio la professionista di Isola del Liri.