È tornata ad esibirsi in presenza la "Gold medal company", la compagnia di teatro integrato costituita al "Medaglia d'Oro" in collaborazione con la Cooperativa "Stile libero onlus" in "Una lettera per Natale...Ricordando Lauritano".

Un connubio reso possibile grazie alla disponibilità del dirigente Scolastico Marcello Bianchi, le professoresse Maria Abatecola, Pina Baldassarre e il gruppo dei docenti di sostegno. La lettera di Natale, è il mezzo attraverso cui i ragazzi esprimono i loro desideri, le loro aspettative.

Leggendo le loro "lettere", scopriamo il "senso del Natale": dare valore al tempo, alle azioni quotidiane, gioire per ciò che si ha, senza vivere nell'attesa del dono futuro. Particolarmente commovente il ricordo che gli studenti e i docenti hanno tributato al maestro Antonio Lauritano, fondatore della compagnia teatrale scomparso lo scorso luglio.

A chi gli chiedeva "Perché creare un laboratorio teatrale in una scuola?", il maestro rispondeva «Il teatro aiuta a crescere, perché permette a ciascuno di entrare in rapporto con la parte più nascosta di sé, con le proprie angosce e paure, integrandole nel proprio sé, per costruire una personalità più ampia. A teatro è più facile entrare in rapporto con gli altri, perché siamo tutti sullo stesso piano e questo favorisce l'accettazione delle diversità. Il teatro è attività di gruppo, favorisce la cooperazione, la socialità, la comunicazione non verbale. Non sono questi, forse obiettivi trasversali?».

Condividendo questa visione nel 2015, Il Medaglia d'Oro chiamò il maestro a fondare presso di sé una compagnia che, ancora oggi, ha come intento favorire la piena integrazione di ciascun alunno nella società.
Spettacoli volti a portare in risalto la diversità, vista con gli occhi di chi ogni giorno sperimenta "l'essere diverso". Commovente il messaggio dei ragazzi a Lauritano.