Al giorno d'oggi è davvero impossibile non aver sentito parlare almeno una volta di e-commerce e vendite online. A partire dalla situazione di emergenza dell'anno scorso, molte aziende si sono trovate a dover intraprendere il percorso di digitalizzazione in tempi record, il tutto per trovare nuove opportunità di vendita e garantire i propri servizi ai clienti. Solo nel 2020 gli acquisti online in Italia hanno raggiunto un valore di oltre 30 miliardi di euro, seppur con dati contrastanti.

Da un lato, infatti, l'acquisto dei prodotti ha raggiunto i 24 miliardi di euro con un +31%, raggiungendo l'incremento più alto della storia. Dall'altro, però, l'acquisto di servizi ha visto scendere i suoi ricavi, maggiormente a causa della crisi incontrata dal settore del turismo e degli eventi durante i mesi di emergenza, fattore che ha rallentato di fatto la crescita complessiva del settore e-commerce.

In particolare, i settori che hanno avuto maggior successo e maggior richiesta sono stati quello alimentare e salute, dell'informatica ed elettronica di consumo, dell'arredamento e casa e quello dell'abbigliamento. Grazie ai dati analizzati, è stato possibile notare che nel 2021 l'e-commerce nel mondo è cresciuto del 58% su base annua, ma l'Italia ha stupito tutti con un balzo in alto del 78%.

Nonostante, però, in Italia gli acquisti online siano soggetti a continua crescita, ed il 68% delle aziende ha dichiarato un aumento del fatturato, la strada è ancora lunga ed i valori restano ancora inferiori rispetto alla media di altri paesi europei e non. Questo, però, può essere visto come un vantaggio: decidere di investire adesso negli e-commerce vuol dire arrivare prima dei competitor e poter raggiungere molti più clienti.

Gli italiani, infatti, non hanno abbandonato l'acquisto online dopo l'allentamento delle restrizioni. Secondo i dati riportati da SimilarWeb, solo nel semestre relativo a settembre 2020 / febbraio 2021, l'85% degli acquirenti italiani effettua in media almeno un acquisto al mese.
Attenzione, comunque, a pensare che l'e-commerce sia una prerogativa di pochi paesi "eletti" e non sia un argomento che appartiene alla nostra realtà territoriale.
Credere che le zone come, ad esempio, quelle del Cassinate siano lontane anni luce dal progresso del web è un errore, ed anche bello grande.

È giusto sottolineare che di realtà relative agli e-commerce che hanno sede o sono nate nella provincia di Frosinone e Latina ce ne sono e sono il chiaro segnale che il mondo dell'online è a portata di mano per tutti. Seppur non molto numerose, esse sono presenti da anni e registrano anche grandi numeri, che arrivano addirittura a diversi milioni di euro per singola azienda.

Per comprendere meglio tutti questi dati, Romeo Ausoni Digital Project Manager dell'agenzia di web marketing DigitalUp illustra alcuni casi studio reali di e-commerce creati e curati insieme al suo team. «Il primo caso che vorrei presentare è offertecartucce.com, uno dei miei primi progetti più importanti. Nato nel 2008 interamente sul territorio di Cassino, ha continuato negli anni la sua crescita a doppia cifra, arrivando poco più di dieci anni dopo ad un fatturato di oltre 3milioni di euro annui e occupando per due anni di seguito il podio nella classifica dei migliori e-commerce d'Italia nella categoria commercio e ufficio».

Questo è un primo esempio di chi non ha avuto paura del progresso e ha colto l'opportunità che offriva il nascente mercato sull'online. «Discorso analogo viene fatto per ledleditalia.it. Con un milione e mezzo di fatturato annuo, vanta alle sue spalle un'esperienza di circa sei anni nel mondo del commercio elettronico.
Un successo che gli permette di poter ampliare anno dopo anno il proprio catalogo, abbracciando sempre più categorie di illuminazione e prodotti per la casa».

Ma non si ferma tutto intorno ad e-commerce con anni di esperienza alle spalle, perché i progressi si possono notare anche su progetti in piedi da breve tempo.
«Raggiungendo quota 2 milioni e mezzo di fatturato ad anno non ancora concluso, focusmart.it è un progetto simbolo del potere del web-  afferma Romeo -. L'incredibile crescita delle vendite, a partire dalla sua nascita nel 2020, ha fatto maturare l'idea di espandere il proprio mercato oltre i confini italiani, puntando a mercati esteri come quello spagnolo».

Ma non è necessario partire da zero per poter mettere su un e-commerce performante, anche chi ha un'attività già avviata può ampliare i propri guadagni grazie ad internet. «Per ultimo - continua Romeo - vorrei presentare il caso studio di un cliente che ha deciso di espandere i confini del proprio negozio fisico. Dalla messa online, ad agosto 2021, animalsplanet.it ha raggiunto le 1000 vendite in soli 2 mesi. E ancora molto c'è da fare, tra analisi di mercato e migliorie in ottica SEO; questo è solo l'inizio».

Tutto questo dimostra che, non solo si può guadagnare molto con e-commerce ben curati, trattandosi di un business consolidato da anni e destinato a durare nel tempo ma anche e soprattutto raggiungere cifre importanti in un mondo che è destinato ad essere il futuro del commercio.