Sarà l'avvocato Andrea Iannarilli il nuovo presidente dell'Azienda Territoriale per l'edilizia residenziale della provincia di Frosinone. Il Governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha individuato lui per la guida dell'Ater.

L'incarico, come si legge nell'atto, «decorrerà dalla data di nomina e costituzione del consiglio di amministrazione dell'Azienda stessa».

Nel novembre scorso terminò il mandato da commissario dell'Azienda di Sergio Cippitelli. Il quale disse tra le altre cose: «Siamo in un periodo economico sociale molto complesso e tutto in salita, in cui l'emergenza sanitaria si è trasformata in una profonda emergenza economica. La partita si gioca nell'oggi di un presente che esige delle scelte coraggiose e lungimiranti. Mi riferisco a quella responsabilità della politica di prendersi cura del popolo, garantendo degli standard minimi di reddito, di alimentazione, di salute, di abitazione, di educazione a tutti quelli che si trovano nella condizione di vulnerabilità. In poco tempo si sono compiuti importanti lavori di ristrutturazione ed efficientamento energetico nelle palazzine di proprietà dell'Ater in tutta la provincia di Frosinone, con fondi che per anni sono rimasti fermi e bloccati nelle casse regionali. Siamo stati tra i soggetti in regione che hanno ottenuto più risultati, segno che la progettazione è stato  uno dei tratti distintivi di questo ente».

Aggiungendo: «Gli interventi di manutenzione straordinaria compiuti su oltre 400 alloggi che per anni hanno avuto problemi importanti non è stato poco, oltre alla costruzione di nuovi alloggi per fare fronte all'esigenza abitativa del nostro territorio». Una situazione che non è cambiata rispetto a novembre, né sul piano sanitario né su quello economico. È evidente a tutti che la guida di un ente come l'Ater in un momento del genere è importante e delicata.

Ne è perfettamente consapevole l'avvocato Andrea Iannarilli, che a questo punto attende la nomina dei membri del consiglio di amministrazione per iniziare a svolgere il ruolo. Per quanto riguarda gli altri membri del consiglio di amministrazione, nei mesi scorsi erano stati designati Barbara Caparrelli e Leonida Zaccari. A questo punto non resta che aspettare le decisioni del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Mai come in un momento del genere le politiche abitative sono importanti e fondamentali, anche su quello che è il versante sociale.