L'emergenza sanitaria può aumentare, soprattutto nei soggetti predisposti, stati d'ansia e attacchi di panico.
E il fatto di non potersi recare in ospedale per questo tipo di problemi accresce il disagio come per altre patologie.

Per questo Dheni Paris, portavoce del "Movimento al servizio del popolo", chiede all'Amministrazione comunale di proporre alla Asl «l'attivazione di un centro provvisorio, con una postazione medica, per i casi di persone che non necessitano di cure specifiche o ricovero. ll distanziamento e la rinuncia alle proprie abitudini incidono negativamente sui disturbi d'ansia. E mai come oggi il sostegno di psicologi e psicoterapeuti può essere fondamentale. Inoltre, con una postazione mobile attrezzata e il supporto della Protezione civile, magari nel nuovo parcheggio di piazzale Kambo, si potrebbe anche alleggerire la pressione sul pronto soccorso».