Il consigliere Luigi Grossi chiede l'istituzione di una Commissione speciale sull'emergenza da Covid-19.
«L'aggravarsi della situazione epidemiologica, con l'aumento di casi conclamati e tamponi eseguiti - afferma Grossi - è un campanello d'allarme che richiede di innalzare, improrogabilmente, il livello di sicurezza e accrescere la consapevolezza in tutti dei rischi che stiamo correndo.

Con una nota inviata via Pec al sindaco e a tutti i consiglieri comunali, ho chiesto di istituire una Commissione speciale in grado di fronteggiare l'emergenza Covid-19 attraverso direttive specifiche e ordinanze adeguate alle esigenze e ai bisogni dei cittadini. Un organo speciale costituito esclusivamente per la condivisione e il sostegno all'emergenza, all'interno del quale tutte le componenti del Consiglio comunale potranno dare il proprio contributo. Il momento attuale - sottolinea il consigliere - richiede unità e spirito di collaborazione».

Analoghe richieste sono state avanzate in altri Comuni. Sicuramente la situazione è delicata, occorrono attenzione e buon senso, oltre al rispetto delle regole per salvaguardare la salute di tutti, soprattutto delle persone appartenenti alle categorie a rischio. La crescita rapida, e forse inattesa dei contagi sul territorio comincia ad allarmare. Sicuramente la collaborazione e l'unione di energie e risorse possono dare più forza nella risposta a un'emergenza grave, che altrimenti rischia di assumere dimensioni sempre più preoccupanti.