È stato pubblicato ufficialmente il bando della Asl per il rimborso del costo delle parrucche usate dalle pazienti oncologiche, con la copertura integrale della spesa, oppure per un contributo massimo di 250 euro. Istituito grazie a uno specifico fondo regionale, il sussidio può essere richiesto dalle pazienti con un Isee fino a 25.000 euro.

«Si tratta di un sostegno importante per le donne che, in un periodo di forte fragilità come quello delle cure, spesso vivono drammaticamente la perdita dei capelli», spiega la consigliera regionale del Pd Sara Battisti.
Infatti grazie a questo finanziamento, prosegue la rappresentante di maggioranza, «si fornisce un supporto in più, soprattutto psicologico, per sconfiggere il cancro».

In proposito, Sara Battisti evidenzia la scelta della Asl, «che supera gli sportelli freddi della burocrazia per affidarsi ai Consultori familiari presenti in provincia nei quattro Distretti sanitari di Anagni, Frosinone, Sora e Cassino. Si è scelto così di dare alle donne anche la possibilità di recarsi in luoghi di ascolto e sostegno».

Ma c'è di più. La Asl sta realizzando la "Banca della parrucca", dove potranno essere consegnati alle pazienti oncologiche i toupet rigenerati delle donne a cui sono ricresciuti i capelli. Infine, va segnalata la creazione della "Catena di solidarietà", che permetterà di attivare un circolo virtuoso per l'ulteriore sostegno alle donne colpite dalla malattia. L'iniziativa coinvolge i parrucchieri, i volontari, gli imprenditori che producono e distribuiscono parrucche con l'obiettivo favorire la donazione dei capelli a titolo gratuito agli stessi produttori, i quali potranno fornire in cambio altri toupet gratuiti da inserire nel circuito della Banca.

Tutto questo permetterà di moltiplicare l'importante ausilio per le pazienti che ne avranno bisogno.«Si tratta di grandi risultati ottenuti di concerto da Regione Lazio e Asl di Frosinone  - conclude la consigliera del Pd -Sono sicura che daranno un supporto rilevante, soprattutto psicologico, nella guarigione definitiva di tante donne».