Il Movimento "Il coraggio delle idee", nato da poco ma già corteggiatissimo, interviene sugli attraversamenti pedonali da rifare sulla via Casilina ad Osteria della Fontana, dopo l'avvenuto rifacimento del manto stradale.

Le promotrici, Serenella Poggi e Federica Ferretti, le due imprenditrici protagoniste della raccolta di firme che hanno convinto Anas ad effettuare i lavori, ricordano al sindaco Natalia l'esistenza di «situazioni di pericolo e criticità, in tema di sicurezza stradale, che si manifestano quotidianamente sulla via Casilina, in particolare nel tratto che attraversa Osteria della Fontana, dal km 62,00 al km 62,800 in un punto cruciale ricco di attività commerciali, snodo fondamentale che collega Anagni ai paesi limitrofi e la periferia con il centro città».

Le due fondatrici del Movimento chiedono «l'eventuale spostamento e la giusta segnalazione degli attraversamenti pedonali, anche con l'uso di dispositivi integrativi moderni, al fine di ottenere: accessibilità, comfort e sicurezza per i pedoni eliminando le barriere architettoniche; facile percezione e riconoscimento dell'attraversamento pedonale, da parte sia del pedone sia del conducente attraverso il posizionamento di un'idonea segnaletica e uso di dispositivi integrativi di tipo retroriflettente o luminosi (led); miglioramento della visibilità reciproca, garantendo una buona visibilità per il conducente che sopraggiunge anche in condizioni di scarsa visibilità notturna, con condizioni meteorologiche avverse».

Mentre Daniele Natalia, non sottovaluta l'importanza del sostegno popolare, e già nel caso delle firme fu lui stesso ad inviarle all'Anas, altri amministratori sembrano marciare a ritroso, manovrando sodali professionisti della tastiera che provano ad indebolire la posizione del Movimento "Il coraggio delle idee"; tentativi non solo naufragati, ma che sollecitano i primi aderenti al sodalizio a promuoverne e svilupparne la diffusione nelle diverse contrade cittadine.

Pare addirittura che alcuni consiglieri comunali, eletti sia nelle liste di partito che in formazioni civiche, abbiano chiesto di poter aderire a "Il coraggio delle idee".