È stato firmato un nuovo accordo di cooperazione commerciale tra la Camera di Commercio di Frosinone e Trenitalia (Gruppo FS Italiane) per incentivare il turismo nell'area della provincia di Frosinone.
A dare l'importante annuncio è il presidente della Camera di Commercio di Frosinone, Marcello Pigliacelli.

«Quest'estate  - dichiara Pigliacelli in un nota ufficiale della Camera di Commercio frusinate - una coppia al giorno di treni Frecciarossa ferma nelle stazioni di Frosinone e Cassino: grazie ai nuovi collegamenti, è infatti possibile raggiungere la Ciociaria da Milano, Reggio nell'Emilia, Bologna, Firenze e Roma con il comfort e i servizi del Frecciarossa e senza dover cambiare treno. Per arrivare a Frosinone bastano 41 minuti da Roma e 4 ore e 31 minuti da Milano, per Cassino un'ora e dieci minuti da Roma e 5 ore da Milano.

Grazie alla collaborazione tra Camera di Commercio di Frosinone e Trenitalia, che hanno dato vita al progetto "Vacanze Ciociare", visitare le zone circostanti Frosinone, capitale della Ciociaria, e partire alla scoperta di borghi medioevali, castelli, cascate e valli lussureggianti, tutti situati nei suoi dintorni, sarà ancora più facile, oltre che conveniente».

«Se il cliente prenota un soggiorno di minimo sette notti  - conclude Marcello Pigliacelli - presso una struttura ricettiva segnalata sul sito www.comeinciociaria.it potrà ottenere il rimborso del biglietto di andata e ritorno Frecciarossa per Frosinone e Cassino (fino ad un massimo di 40 euro a persona e di 25 euro per gli alberghi a 1 e 2 stelle).

Per un soggiorno di minimo quattordici notti il rimborso sarà fino ad un massimo di 80 euro a persona (50 euro per strutture a una e due stelle). È possibile acquistare il biglietto Frecciarossa su tutti i canali di vendita Trenitalia».