Il general manager di Icapgroup, Paolo Marini, è stato eletto presidente della Sezione Meccatronica di Unindustria delle province di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo, per il quadriennio 2020-2024.

La Sezione raggruppa l'insieme dei settori Metalmeccanica, Metallurgica, Costruzione Macchinari, Elettronica-Elettrotecnica e conta 146 imprese associate, per un totale di 17.616 dipendenti.

«La Meccatronica riveste in tutti i Paesi industriali un ruolo fondamentale  - ha dichiarato il neo-presidente Paolo Marini subito dopo la nomina sia in termini di occupazione, valore aggiunto e scambi internazionali, sia per il ruolo strategico che assolve.

Infatti, produce la totalità dei beni d'investimento in macchine e attrezzature, attraverso i quali trasmette l'innovazione tecnologica a tutti i rami dell'industria, contribuendo in modo determinante alla crescita di un Paese e al mantenimento dei livelli di competitività dell'intero comparto industriale».

Quindi, ha aggiunto Paolo Marini, «è un segnale importante, quello dato da Unindustria con la creazione di una sezione specifica, che può valorizzare questo importante asset strategico del nostro Paese, con l'obiettivo di far comprendere le potenzialità del settore nel Lazio accompagnando le sue aziende verso un percorso di visibilità e di crescita».

La nuova sezione, ha concluso il neo-presidente, «sarà in grado di rappresentare il mondo manifatturiero e la meccanica del futuro, riservando particolare attenzione agli ambiti interessati dalle produzioni soggette al fattore innovazione tecnologica, alla competizione dei mercati, ai problemi di filiera».

Paolo Marini è stato eletto all'unanimità dall'assemblea di Unindustria, che ha scelto come vicepresidenti Alessandro Francolini (Ericsson Telecomunicazioni); Gian Rodolfo Bertoli (Siderfac) e Stefano Casula (Wuerth).