Telescanner e ulteriori misure di sicurezza per poter entrare in tribunale, anche in vista delle udienze già in calendario di processi con persone sottoposte a misura cautelare, qualora non risulti possibile procedere in modalità remota.

La Urban Security ha implementato le misure di sicurezza con telescanner, gel igienizzanti e un capillare controllo per gestire gli ingressi offrendo massima sicurezza al personale in servizio e ai magistrati.

Per questo, oltre ai controlli certosini già effettuati prima dell'emergenza Covid, ora all'ingresso le guardie giurate rilevano scrupolosamente anche la temperatura.
E a breve effettueranno verifiche incrociate sugli elenchi che verranno stilati (previ accordi già intercorsi telefonicamente) e depositati in cancelleria, così da assicurare lo svolgimento di un numero già concordato di udienze, senza possibilità di assembramento.

Le date sulla ripresa effettiva delle udienze continuano a rimanere legate all'andamento dei contagi e, dunque, ai decreti stilati di volta in volta dai vertici del palazzo di giustizia.