Oggi pomeriggio il Comune di Anagni ha presentato ai carabinieri una denuncia contro ignoti dopo che, questa mattina, per due volte è stata manomessa la saracinesca di servizio interna alla fontana di piazza Massimo d'Azeglio. La manomissione ha provocato la fuoriuscita di acqua dalla fontana che, riversandosi lungo via Vittorio Emanuele, viste le basse temperature ha causato una vasta formazione di ghiaccio. E' proprio andando ad eliminare il pericolo del ghiaccio sulla strada (sui social subito addebitato alla negligenza dell'amministrazione comunale) che i volontari del Radio Soccorso, allertati dall'Ufficio tecnico comunale per spargere il sale, hanno scoperto l'anomala posizione della saracinesca, che è stata subito chiusa per evitare ulteriore fuoriuscita di acqua. Qualche ora dopo, l'ingegnere Massimo Salvatori – responsabile del Servizio Manutentivo -  si è recato sul posto per ulteriori verifiche ed ha nuovamente trovato la saracinesca manomessa. Di qui la denuncia ai carabinieri presentata dallo stesso Salvatori. Il sindaco Fausto Bassetta e l'assessore ai lavori pubblici Simone Pace, nel condannare fermamente il gesto, ne sottolineano la gravità in quanto ha messo a rischio l'incolumità dei passanti.