Domenica ti porterò sul lago. Così cantava, nella sua Domenica bestiale, Fabio Concato. Ma per questa volta meglio rimandare. Non lo seguiranno, infatti, i tifosi del Frosinone che nell'ultimo giorno della settimana saranno sugli spalti dello stadio "Mazza" di Ferrara o incollati al televisore per assistere al big-match del campionato di Serie B tra la squadra canarina e la Spal (ore 15). Le due formazioni, che guardano tutte le altre dall'alto verso il basso della classifica generale, saranno opposte in un incontro molto importante in chiave promozione diretta. Non ci sarà spazio per le distrazioni. Gli estensi, dopo 31 giornate, guidano la cadetteria con 58 punti. Due in più dei ciociari. Entriamo nello specifico mettendo a confronto le regine del torneo. Stesso numero di vittorie: 16 a testa. Maggiore, invece, il numero delle sconfitte da parte dei giallazzurri: 7 a 5; 10 a 8 in favore della Spal il conto dei pareggi. Attacco molto prolifico quello biancazzurro: 52 gol segnati. Score che vale, in questa speciale graduatoria, la prima piazza. Quarantuno, come il Benevento, le marcature realizzate dalla squadra di Marino. Nessuna delle due squadre vanta la miglior difesa (leadership che spetta al Pisa con appena 21 reti subite). La compagine allenata da Semplici ha incassato 29 gol. Uno in meno dei ciociari che, sotto questo punto di vista, sono migliorati in maniera notevole nel girone di ritorno.

Sono tante le armi a disposizione degli allenatori che, con maggiore frequenza, si affidano al medesimo modulo tattico: il 3-5-2. Una delle frecce su cui Marino può fare affidamento è Dionisi, reduce da una tripletta e miglior marcatore del Frosinone con 13 sigilli. A quota 10 il compagno di reparto Daniel Ciofani. Sul fronte opposto la Spal può contare sul proprio bomber Antenucci, autore di un gol nel poker inflitto nell'ultimo turno al malcapitato Carpi e a quota 12 della classifica cannonieri. Otto le reti dell'ex di turno Zigoni. Una in più dell'esperto Floccari che ha timbrato il cartellino 7 volte in 10 presenze.

La serie positiva più lunga del Frosinone, in questa stagione, è stata registrata dall'ottava alla diciassettesima giornata (10 match): iniziata con il successo esterno sul Cittadella e terminata con lo scivolone casalingo contro la Salernitana. Per la Spal, invece, la striscia utile stagionale più lunga è di 12 partite: iniziata nel ventesimo turno con l'affermazione interna sulla Ternana e tuttora in corso dopo l'exploit in trasferta di sabato scorso. Proprio la gara che ha dato il via alla serie positiva è stata la vittoria più larga in questo campionato per gli estensi (4-0). La vittoria più larga per i ciociari, invece, è stata quella ottenuta nel diciannovesimo turno contro il Trapani (4-1). Questo il cammino in numeri delle due regine del campionato di Serie B. Ma domenica sarà tutta un'altra storia. Non ce ne voglia Concato, ma la passeggiata al lago può attendere.