Allerta meteo, riunione operativa l’altra sera a Palazzo Mazzoli. Il bollettino diramato dalla Protezione civile ha costretto il Comune a correre ai ripari. Al momento, sono state attivate tutte le squadre spargisale presenti sul territorio. Pronte al peggio anche le forze di polizia.

Temperature in picchiata e gelo in Ciociaria. Non si escludono nevicate sulla città ernica che si prepara a fronteggiare il maltempo. Meraviglioso, intanto, lo spettacolo che offre in queste ore Prato di Campoli completamente imbiancato fino a valle. Riunione tecnica a Palazzo Mazzoli indetta dal sindaco Simone Cretaro. Il primo gruppo di pronto intervento composto dai consiglieri Perciballi e Simonelli, dall’assessore Rotondo, dai funzionari comunali e dalle forze di Polizia Municipale è già operativo. L’allerta c’è e il Comune non vuole farsi trovare impreparato. «L’incontro in Municipio – ha riferito Perciballi, delegato alla Protezione civile - è servito a programmare tutti gli interventi previsti dal Piano di Protezione civile. E’ già attivo il Centro operativo comunale (Coc) sul criterio regionale del codice di allerta giallo e abbiamo studiato un piano che speriamo efficace ed efficiente».

Il Comune ha tempestivamente provveduto a munirsi di sale e oltre 30 quintali sono stati distribuiti lungo le strada da due ditte locali. Tutte le zone a rischio sono state già coperte. L’allerta rimane ed è previsto un ulteriore calo delle temperature con rischio di gelo. «Contiamo di non arrivare impreparati e di riuscire ad agire tempestivamente – ha aggiunto Perciballi - Sono state avvisate tutte le forze dell’ordine, ma dobbiamo fare i conti con un territorio che ha oltre 500 km di strade, con accessi importanti e con una clinica che è l’unico punto sanitario a nostra disposizione. Totale la disponibilità del sindaco e di tutti gli amministratori e funzionari comunali che, come ogni anno, stanno lavorando alacremente con estrema sensibilità per ridurre eventuali disagi e dare risposte concrete ai cittadini».

Una consistente perdita idrica a Colleberardi ha costretto proprio ieri ad un ulteriore intervento delle macchine spargisale. Si invitano i cittadini a segnalare situazioni a rischio. Il Comune ha già provveduto ad una ricognizione di massima delle persone in dialisi o che necessitano di cure specifiche. Cartina alla mano, il sindaco Simone Cretaro ha passato in rassegna tutto il territorio nella speranza che l’allerta passi presto.