Le aspettative che si concentrano su questa edizione dell’Olimpiade Victoria, non sono state tradite dalla conferenza stampa di presentazione svoltasi ieri mattina.

Alle ore 11, mentre stava per iniziare l’incontro, già un considerevole gruppo di ragazzi andava ad iscriversi ai giochi che si apriranno domenica; l’attenzione quindi da subito si mostra alta e non è scemata durante la conferenza: a svolgerla sono stati il coordinatore dello staff Fabrizio Bracaglia, il Parroco del Santuario Madonna della Neve Padre Ferdinand, l’Assessore al Comune di Frosinone Sergio Crescenzi e due importanti esponenti della società Basket Ferentino, per la precisione il General Manager Ferencz Bartocci e il responsabile della Under 18 Matteo Segneri.

La conferenza è iniziata con la proiezione di un video, da intendere come la vera e propria sigla dell’Olimpiade. Nel cortometraggio viene lanciato lo slogan ufficiale, che recita: “Io ci sto. Ci metto la faccia, ci metto la testa, ci metto il cuore!”.

Non si poteva trovare slogan più azzeccato, dato che all’Olimpiade Victoria tutto vogliono dare un contributo respirando l’atmosfera e partecipando... con cuore appunto. Bracaglia è stato il primo a prendere la parola e - dopo aver presentato le caratteristiche quattro magliette delle squadre, ognuna di colore diverso a seconda del soprannome del team - entusiasta dice che «Finita Rio, partiamo noi». Il suo riferimento a Rio non è casuale, dato che egli ci tiene a sottolineare come la manifestazione si sia sviluppata moltissimo negli anni, arrivando a offrire tante delle ufficiali discipline olimpiche, riuscendo pian piano a mettere a disposizione dei partecipanti un impianto sportivo sempre più professionale e affidabile. «Ricordo ancora - ha affermato Bracaglia - quando nei primi anni dei giochi i campi e la pista erano rudimentali, oggi invece sono piacevoli e fanno quasi invidia».

In ultimo ha ringraziato sentitamente il suo staff e ha passato la parola al Parroco Padre Ferdinand, il quale non ha potuto che esordire con un pensiero a Padre Adelmo, il creatore dell’Olimpiade Victoria. «Noi prendiamo l’eredità di Padre Adelmo - ha evidenziato - e abbiamo l’onore di portare avanti la sua iniziativa con rinnovato spirito e determinazione, essendo quest’evento portatore di grandi valori e un ottimo strumento per stimolare l’unità cittadina. «L’Olimpiade - ha proseguito Ferdinand - è un punto di riferimento per i ragazzi di Frosinone e proprio per questo una lode va fatta a tutte le altre realtà che rendono possibile tale magia, dagli sponsor alla Caritas, che tanto si spende per aiutarci». Allora è intervenuto l’Assessore Sergio Crescenzi, che con grande spontaneità ha rivelato di sentirsi a casa, lui che - fa sapere - nel 1970 (ossia alla prima edizione) - c’era. l’Assessore ha quindi ribadito che per il Comune è un vero piacere e un forte interesse patrocinare la manifestazione, a cui anche il sindaco e tutta la giunta sono affezionati.

A chiudere gli interventi ci hanno pensato Ferencz Bartocci e Matteo Segneri, rappresentanti del Basket Ferentino, che si sono detti felicissimi di dare un supporto all’Olimpiade, con il dichiarato obiettivo di fare anche della pallacanestro una disciplina compresa nella rassegna. Ciò è vivamente auspicato anche da noi.

Un programma ricco e molto variegato

Lo staff ha fatto il punto sul programma di questa quarantaduesima Olimpiade e ha evidenziato anche tutte le novità e le attività collaterali.

Come detto, si inizia il 28 agosto con la cerimonia di apertura e si termina l’11 settembre, sono ammessi i giovani a partire dalla classe 1999 fino a quella 2014; le gare, dal lunedì al venerdì si svolgeranno dalle 15 fino alla sera, mentre nel week-end si gareggia sia di mattina che di pomeriggio. È esclusa però la mattina di domenica 4, perchè vi è prevista la “pedalata ecologica”, un’ulteriore iniziativa che ha luogo da molti anni ed è molto amata. Il giro in bici, che parte dalla piazza Madonna della Neve, toccherà quasi tutta la città e consta di 12 tappe. Da segnalare che quest’anno saranno coinvolte nell’Olimpiade le tre principali realtà sportive della Ciociaria, ovvero il Frosinone Calcio, il Basket Ferentino e la squadra di volley Globo Sora.

Infatti sabato 30, dalle 16 alle 19.30, la società del Ferentino allestirà un piccolo campo da basket in cui i ragazzi potranno giocare partite (3 contro 3 o 5 contro 5) o, se non sanno giocare a pallacanestro, prendere lezioni con appositi istruttori. La attività sarà coordinata dal responsabile della Under 18 Matteo Segneri.

A seguire, sarà addirittura la prima squadra del Basket Ferentino a presentarsi presso l’impianto per svolgere una partita d’esibizione. Ci sarà poi una giornata accentrata sul Frosinone Calcio, che sarà lì rappresentato da alcuni esponenti della prima squadra. Anche la Globo Sora avrà il suo spazio, e ha assicurato che alcuni suoi giocatori saranno a disposizione dei fan. Inoltre, è in programma un intervento della società di nuoto sincronizzato “Bellator Frusino”.
Ci sarà da divertirsi.