«Relativamente ai lavori adiacenti gli Archi di Casamari, è opportuno approfondire i ritrovamenti archeologici, magari valorizzandoli. Mi auguro che la Sovrintendenza stia monitorando i ritrovamenti». È quanto chiede il consigliere d’opposizione Maurizio Berretta che pone l’attenzione anche sull’intervento “estetico”.

«Di certo l’estetica dei muri che si stanno innalzando, con le “gabbionate di sassi”, sono un pugno all’occhio, per un’area archeologicamente e storicamente di gran valore patrimoniale. Strutturalmente le stesse “gabbionate” rischiano nel tempo di incorrere nella fragilità accertata in altri siti. L’augurio è che vengano rivestite con muri in pietra consoni al valore dell’area stessa».

Bacchetta l’amministrazione anche il consigliere Gianni Bernardini. «Resta il rammarico dei soliti lavori “spacchettati”. La strada e le pertinenze Archi di Casamari verranno sistemate per un breve tratto, era opportuno un intervento complessivo con tanto di area parcheggio e non di semplici muretti di recinzione».

I lavori sono iniziati un paio di settimane fa e prevedono la valorizzazione di uno dei luoghi più caratteristici della città, riqualificazione e miglioramento della viabilità e realizzazione anche di uno spazio verde a disposizione dei cittadini. Nello specifico del progetto, avevano spiegato gli amministratori «in primo luogo verrà data priorità alla sicurezza con la bonifica del movimento franoso, ma soprattutto verrà allargata la carreggiata così da regolare e disciplinare in maniera più scorrevole il traffico. I lavori, inoltre, permetteranno di ricavare anche zone di sosta per le auto. Fiore all’occhiello del progetto, infine, sarà la realizzazione nella zona sottostante l’area, di uno spazio verde attrezzato con panchine, staccionate, cestini e punti luce: per fruire del tempo libero, passeggiare, stare all’aria aperta, immersi in un paesaggio che rimanda alla storia della città».

Lavori che stanno creando, però, qualche disagio anche a quanti devono raggiungere il presidio ospedaliero essendo stati presi provvedimenti in materia di circolazione e viabilità per permettere gli interventi.