Fiamme all'interno del palazzo comunale di Cassino: il fuoco è divampato in due stanze.

E' successo nel cuore della notte. L'incendio si è concentrato nell'ufficio tributi, diversi i documenti e i faldoni bruciati. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Cassino per domare l'incendio e capire se si trattasse di un atto doloso oppure ci sia stato un cortocircuito all'interno delle stanze. Ipotesi scartata una volta fatto il primo sopralluogo.

Presenti anche i carabinieri che stanno cercando di ricostruire l'accaduto grazie ai video di sorveglianza della piazza e dei locali vicini. Immediatamente sono arrivati anche il sindaco Carlo Maria D'Alessandro e tutti gli amministratori. E' stato proprio il primo cittadino a scartare l'ipotesi del cortocircuito affermando che qualcuno sia entrato nel Comune sfondando alcune porte: "Sono entrate una più persone ed hanno messo fuoco agli armadi dove c'erano dei documenti". 

I sopralluoghi sono attualmente in corso.