Presentate ufficialmente le "Giornate di primavera" del Fai che si svolgeranno sabato 23 e domenica 24 marzo. Alla conferenza stampa presso la Biblioteca comunale erano presenti il sindaco Giuseppe Morini, il consigliere delegato alla cultura Carlo Fantini, e per la delegazione del Fai di Frosinone Luigi Spaziani e Teresa Pallagrosi. Tutti i relatori hanno convenuto su un unico denominatore comune: la valorizzazione del patrimonio culturale attraverso la cura, l'educazione e la vigilanza. Il sindaco Giuseppe Morini si è detto onorato che il Fai abbia scelto per le Giornate di primavera la Città di Alatri. Per due giorni Alatri sarà al centro dell'attenzione in virtù di una serie di manifestazione e visite guidate ad alcuni monumenti, e saprà accogliere adeguatamente quanti decideranno di partecipare all'evento.
Questo il percorso: Chiese di santa Maria Maggiore, degli Scolopi, Santo Stefano, San Francesco con il Chiostro e pertanto il Cristo nel Labirinto, San Michele, San Silvestro, Cattedrale di San Paolo. Il Palazzo Conti Gentili, il Palazzo Gottifredo ed il Museo Civico, la maestosa Acropoli con le mura megalitiche e il Palazzo Molella, riservato ai soci del Fai. Da visitare le Porte di San Francesco, San Benedetto, San Pietro, Portati, San Nicola e Portadini. Le visite guidate saranno curate dagli "Apprendisti Ciceroni" degli istituti Turriziani di Frosinone, del Simoncelli di Sora, del Varrone di Cassino, del Pertini e del Pietrobono di Alatri, del Sulpicio di Veroli, del Tulliano di Arpino e del Buonarroti di Fiuggi. A corredo di tutto ciò sono previste l'esposizione Alatri in miniatura in vicolo Vezzacchi, Stasera parliamo di musica presso la Biblioteca comunale, la cerimonia della nuova collocazione della tela La Pietà di Girolamo Troppa presso la Concattedrale di San Paolo, il raduno di auto d'epoca e performance e laboratori di Nuovo Circo, grazie anche ad Andrea Tagliaferri.

VIabilità rivoluzionata

In occasione delle Giornate di primavera del 23 e 24 marzo, per permettere una migliore fruibilità dell'intero centro storico, e la dovuta sicurezza dei visitatori, è stata emessa un'ordinanza per la modifica della sosta e Circolazione nell'area interessata.
Nelle giornate del 23 e del 24 marzo pertanto, dalle ore 9 alle 13, e dalle 15 alle 19 è vietata la sosta e circolazione nelle seguenti strade o piazze: Viale Duca D'Aosta, Piazza Santa Maria Maggiore, Via Duomo, Via Gregoriana, Piano a raso del Parcheggio Multipiano (esigenze dell'Organizzazione), Largo Madonna della Libera (Stalli a ridosso di porta San Francesco).
I veicoli in sosta vietata, a norma dell'Articolo 159 del Codice della strada saranno rimossi.
Nelle stesse giornate e negli stessi orari, la circolazione sarà vietata in Viale Duca D'Aosta, Piazza Santa Maria Maggiore, Via Duomo, Via Gregoriana, Corso della Repubblica (I veicoli in ingresso da Porta San Pietro saranno obbligati a svoltare in Via del cavaliere e Corso Cavour).
I divieti e gli obblighi riportati nell'ordinanza potranno subire modifiche, secondo le disposizioni impartite dagli agenti del traffico, a norma dell'articolo 43 comma 5 del Codice della Strada.
La circolazione sarà deviata in itinerari alternativi opportunamente segnalati.