Sogna di fare l'attrice. E tra qualche settimana inizierà la scuola di recitazione. Ha le idee chiare Marta Valentini, è determinata, bella, solare, un sorriso meraviglioso. Così bella da essere arrivata alla finalissima di Miss Italia 2018. Non ha vinto la corona e la fascia, ma per molti ciociari e non solo, che non le hanno fatto mancare il proprio sostegno dal primo giorno della sua avventura, è lei la "vincitrice".

Ad un passo dal sogno. Marta Valentini, 20 anni di Frosinone, è arrivata tra le 15 finaliste di Miss Italia. Emozioni infinite lunedì sera nella finale del 79º concorso, sotto la guida di Patrizia Mirigliani, in diretta su La7, presentata da Francesco Facchinetti e Diletta Leotta e prodotto da Miren e Infront. Per la bella frusinate l'avventura non è proseguita, ma è stato comunque un grande orgoglio per la Ciociaria essere rappresentati dalla sua bellezza. Per lei la fascia di Miss Simpatia Inteflora. Alta 180 centimetri, capelli castano-scuro, occhi marroni, diplomata al liceo artistico, Marta pratica Cross Fit, ma anche fitness, ama sfilare e leggere.

Sui social tanti i commenti di amarezza per il sogno interrotto. Qualche fischio si è sentito anche in diretta durante la sua eliminazione. Ma sicuramente essere arrivata tra le quindici ragazze più belle d'Italia è una grande soddisfazione. Il suo sogno è quello di diventare una brava attrice. Tra i suoi idoli Sabrina Ferilli e Julia Roberts.

Oltre a Marta a rappresentare il Lazio: la tarquiniese Chiara Bordi (Miss Etruria) arrivata al terzo posto e la romana Nicole Ceretta (Miss Roma) arrivata quarta. In giuria come presidenti, Massimo Lopez e Tullio Solenghi, che sono stati supportati nel loro compito dallo chef e volto televisivo Alessandro Borghese, dal giornalista Andrea Scanzi, dal cantautore Pupo, dall'attrice Maria Grazia Cucinotta e dall'ex nuotatore azzurro Filippo Magnini. Anche nella giuria l'eliminazione della frusinate ha lasciato un po' di malumore.

Abbiamo contattato Marta ieri mattina. Dalla sua voce abbiamo percepito da subito quanto sia stata emozionante per lei questa esperienza. E quanto possa esserle stata utile per farle superare alcuni limiti, come lei ci ha raccontato. 
«Io sono molto legata alla mia famiglia. E non è stata semplice la lontananza. (Le miss sono state una settimana a Jesolo e circa dieci giorni a Milano, ndr). Però mi è stato utile per superare questo limite. Sono contenta del percorso che ho fatto. La mia vittoria è stata anche il pubblico, oltre alle parole di Maria Grazia Cucinotta. Quando sono stata eliminata ho sentito un po' di malcontento».

Marta non nasconde di essere una ragazza timida, anche se riesce benissimo a non farlo notare. E proprio questa esperienza è stata sicuramente importante per vincere la paura di stare sotto i riflettori, su un palco importante come quello di Miss Italia.
«Porto nel cuore tutto quanto vissuto dal primo all'ultimo giorno. Un'esperienza davvero bella».

E tra i progetti futuri la recitazione.
«Ad ottobre inizierò la scuola di recitazione. Il mio sogno è quello di diventare un'attrice e continuare nel mondo della moda».
Il grazie non è mancato ai suoi genitori, Michela e Mario, che non le hanno mai fatto mancare il sostegno, accompagnandola anche in tutte le tappe del concorso di Miss Italia. E erano, ovviamente, anche a Milano. E come loro anche il suo ragazzo Matteo, orgoglioso della sua bellissima Marta. E il ringraziamento anche a tutti i suoi sostenitori. «Ho ricevuto tanti messaggi, tanti post sui social. Grazie a tutti davvero».