Per il secondo anno si è esibito sul palcoscenico del teatro Ariston di Sanremo. Ieri sera il flautista della banda dell'Esercito Italiano, Fabio Angelo Colajanni, ha eseguito l'Inno nazionale nell'apertura della finalissima della settantaquattresima edizione del Festival di Sanremo.
È la seconda volta che il musicista pontecorvese si esibisce sul palco sanremese.

La prima volta infatti, risale al 2015, quando la banda dell'Esercito aveva aperto la serata di chiusura della prestigiosa kermesse, allora condotta da Carlo Conti, esibendosi insieme alla Pfm. Molto attivo come presidente dell'Assoflute, nella diffusione della cultura musicale ai bambini con la produzione di progetti unici che la stessa associazione propone nelle scuole così come con l'organizzazione di eventi benefici negli ospedali e nelle case circondariali, nel 2019 ha iniziato una collaborazione con Veronica Maya che ha avuto modo di incontrare anche nei giorni trascorsi a Sanremo.

È stata la nota showgirl e conduttrice televisiva, impegnata a gestire tutti gli eventi di Casa Sanremo, a voler annunciare che terminata questa bellissima esperienza del Festival, sarà felicissima di tornare a incontrare i bambini dell'Istituto Comprensivo 2 di Pontecorvo, dove, martedì prossimo, insieme ad Alessandro Camilli e al Millennium Ensemble, tornerà sul palco per proporre lo spettacolo sulle favole di Esopo con musica originale del Maestro Salvatore Schembari.
Ma le tappe in provincia di Frosinone saranno molte, oltre a Pontecorvo previsti appuntamenti anche a Piedimonte San Germano, Pico e San Giovanni Incarico.