La contrada Ponterotto si è aggiudicata la vittoria del "Torneo dei Feudi" disputato sabato scorso, nella seconda giornata della Rievocazione storica. Per il secondo anno consecutivo i giovani di Ponterotto hanno superato brillantemente le prove ottenendo il punteggio massimo. All'ultima verifica con il tiro alla fune hanno sbaragliato gli avversari e vinto.

Entusiasmo in piazza ieri, nell'atmosfera medioevale presso le locande allestite in centro e lungo le vie Campidoglio e Alfieri, tra figuranti e giullari, gli ospiti hanno degustato prodotti tipici: dagli arrosticini alle pizze fritte farcite, dalla pasta con il tartufo e scamorza, salsiccia e gustose carni grigliate. Anche la delegazione spagnola ha partecipato agli appuntamenti della Rievocazione commentati con sapienza e precisione dal regista Simone Ignagni che ne ha curato la direzione artistica.

La manifestazione di ieri è stata incentrata sull'importante evento storico: la sottomissione del Re Manfredi di Svevia a Papa Innocenzo IV. Spettacolare l'esibizione dei Templari di San Paterniano, sempre nella piazza centrale. I visitatori hanno potuto anche ammirare le foto esposte nella mostra antologica "Viaggio attraverso immagini e documenti della Rievocazione storica" allestita nella torre medioevale dall'associazione "Il Verde" e visitabile nei tre giorni dell'evento.

Tre giornate intense tra storia, arte, enogastronomia, spettacolo e cultura che ha richiamato tanti visitatori, coinvolto giovani e bambini, animando il centro della città attraverso un suggestivo tuffo nella storia, fra musiche medievali, luci soffuse, drammatizzazioni e allegria.