La Valle di Comino e, in particolar modo, la città di Atina, sono in attesa della presentazione de "Il guerriero di Atina", un film nel quale vengono proposte le gesta dei guerrieri sanniti che secoli fa popolavano questa Valle. In rete, nel post del sito "Castelletto di Alvito", è visibile un breve filmato di presentazione.

Attori in costume ricordano l'abbigliamento dei guerrieri sanniti con tanto di armi, scudi ed elmi; le riprese hanno avuto come set la sommità della collina di Santo Stefano, l'altura a est del centro storico di Atina. Una scelta indovinata, visto che quei luoghi sono colmi di storia e di archeologia: sulla collina e nei dintorni possenti mura disegnano il circuito difensivo della città e avanzi di edifici suggeriscono le dimensioni del nucleo abitativo antico.

Il videoclip, accompagnato da una musica che incanta, è intercalato da didascalie che richiamano il tema del video: "Una Valle contesa per millenni", "Un popolo guerriero che sfidò Roma" men trescorrono leimmagini disoldati sanniti che percorrono i sentieri della collina di Santo Stefano o che si sfidano in combattimenti o sono intenti a forgiare le armi ("Popolo di abili artigiani", "Abi tuati a un duro addestramento per difendere il loro territorio") per poi mostrarel'imponente mosaico del guerriero sannita ospitato nella sala di rappresentanza del palazzo Ducale della città.

Complimenti allo staff tra cui primeggia la regia di Castelletto di Alvito, il gruppo di rievocazione sanniti "Samnites", il montaggio di Matteo Evangelista Mazzenga, la responsabile di produzione Ilenia Carnevale, il produttore esecutivo Fabio Mariggiò, il direttore della fotografia Ilaria Affinati, le musiche di I Movie, tutto grazie alla produzione Eagle Zone. La presentazione, quando ci sarà, avverrà nel salone del palazzo Ducale.