Cristina Chiabotto è raggiante, come di consuetudine bellissima, e soprattutto innamorata. Sabato scrive gossipetv.com per lei è stato un giorno speciale, visto che ha tagliato il traguardo del primo anno di fidanzamento con Marco, il compagno sentimentale a cui si è legata dopo aver chiuso la lunga relazione con l'attore Fabio Fulco (i due hanno condiviso una love story durata dodici anni, dal 2005 al 2017 circa). A dare notizia della ricorrenza amorosa della coppia è stato lo stesso manager torinese che via social ha postato una foto romantica assieme all'ex Miss Italia (i due sono su una spiaggia e sorridono, felici, innamorati), aggiungendo: "Un anno con te".

Immediata la reazione della Chiabotto che fulmineamente ha risposto con un cuoricino e con un tanto semplice quanto significativo "Amore". Cristina, dopo essere uscita allo scoperto con Marco nei mesi scorsi prosegue gossipetv.com ha concesso diverse interviste in cui ha parlato del suo nuovo fidanzato. Maturità e felicità le due parole chiave ripetute dalla showgirl per descrivere il legame sentimentale che sta vivendo. "Credo che la felicità vada a fasi nella vita.
Non che prima di Marco io non lo sia mai stata, ma penso oggi di avere la maturità giusta per riconoscere la felicità come stile di vita, non come traguardo", ha dichiarato a riguardo della sua love story. 

E Fabio Fulco? Si parlava addirittura di nozze e figli, invece… "Non c'è stato un motivo vero e proprio. Non c'era più l'incastro. È stato un esaurirsi. Mi sono trovata ad un bivio e ho trascinato la cosa per troppo tempo, perché fatico a chiudere le porte. È forte da dire, è finito l'amore per Fabio", aveva spiegato Cristina a Verissimo. L'esaurirsi del sentimento conclude il servizio gossipetv.com aveva naturalmente fatto tentennare la Chiabotto su decisioni cruciali, come quella di metter su famiglia e sposarsi, desideri che invece Fabio Fulco sognava di realizzare. Così, tra divergenze di vedute e affievolimento dei sussulti del cuore i due si sono detti addio dopo dodici lunghi anni.