Cristina Chiabotto ha parlato poco della fine della love story con Fabio Fulco dopo 12 anni di amore. Ma stavolta - scrive gossip.it - vuole dire la sua, perché – confida – "Sono stata ferita". Intanto, con l'imprenditore torinese Marco Roscio brucia la passione.
L'ex Miss Italia 32enne è rinata con il suo nuovo amore, ma non vuole cancellare ciò che di bello c'è stato con il suo ex: "Non mi sono sorpresa, perché è normale che una storia non finisca con un brindisi. Ma oggi ho una consapevolezza diversa, più matura e più da donna. A 19 anni - prosegue gossip.it - con Fabio ho vissuto un rapporto bellissimo, un legame con una persona che per me rimane intoccabile, nonostante tutto e nonostante le parole di rabbia".

Cristina ha sofferto per le dichiarazioni di Fabio dopo la rottura e per gli attacchi social. "Mi ha ferita il fatto che molti mi abbiano accusata di aver lasciato Fabio perché non volevo una famiglia", confida a Nuovo, "Un giorno l'avrò anche io, ma non so quando. Non c'è una regola uguale per tutti".

Nel frattempo la vita di entrambi è andata avanti: la Chiabotto è legata al manager torinese Marco Roscio, mentre Fulco sta con la modella napoletana Eliana Sbaragli. Entrambi rialzatisi dopo la rottura - aggiunge tvzap.kataweb.it - oggi voltano pagina senza per questo dimenticare il bene che c'è stato tra di loro, come aveva fatto Cristina piangendo nello studio di Verissimo: "Fabio è stato l'inizio in tutto. Ci siamo messi insieme che avevo 19 anni ed ero piccola. Oggi sono ancora giovane ma è successa in me una trasformazione come donna, un'evoluzione: ho toccato il fondo ma mi sto rialzando", ha confidato in lacrime.

In realtà - puntualizza donnamoderna.com - queste dichiarazioni arrivano solo dopo che l'ex compagno aveva già ufficializzato la fine del fidanzamento. "Non sono sereno e sarei ipocrita a dire il contrario", aveva detto Fabio Fulco al settimanale Nuovo dopo la fine della love story con la Chiabotto, "Ma sto cercando di fare l'impossibile per ritrovare l'equilibrio. Ci vorrà tempo, però sono sicuro di farcela: me lo merito". Per dimenticare Cristina, l'attore partenopeo è addirittura volato in Cina: "Dieci giorni a Pechino e Shangai, ne avevo bisogno per far perdere le mie tracce".