Il prossimo weekend Castro dei Volsci diventa "Rifugio di Cultura": tutto pronto per la due giorni, alla scoperta del territorio e delle sue potenzialità. Castro dei Volsci, ormai membro stabile dei "Borghi più Belli d'Italia", saluta l'estate mettendo di nuovo in mostra le sue bellezze grazie all'evento organizzato dal comune in collaborazionecon il Comitato scientifico Terre, Club Alpino Italiano e sezioni locali, l'associazione "La Scarana ODV" e la Pro Loco e con il patrocinio della Provincia di Frosinone e del Gal "Terre di Argil". Il programma si articola in due giornate (sabato 14 e domenica 15 settembre) da vivere a pieno grazie alle numerosi attività culturali previste a partire dalle ore 10 del 14, fino alla sera del 15.

In particolare sabato vi sarà al teatro Vittorio Gassman una tavola rotonda dal titolo "Rifugi di Cultura. Da luogo di accoglienza a luogo di promozione territoriale" nel corso della quale interverranno Marcello Borrone, Stefano Ardito, Sara Carallo, Emiliano Tersigni e Lucia Rossi, ciascuno esperto dei diversi settori che nel loro complesso costituiscono la trama di un territorio e del suo patrimonio. Seguiranno attività culturali mirate a scoprire ciò che ha da offrire la cittadina volsca e in particolare riguardanti visite al museo civico e all'area archeologica del Casale di Madonna del Piano; poi lo spostamento a piedi nel centro storico, dove ad attendere i visitatori vi saranno, oltre alle consuete Botteghe della ReginaCamilla, tre momenti "letterari". Alle 20 cena in piazza con prodotti tipici a "km 0" e a seguire un concerto per quartetto d'archi a cura dell'associazione "Controtempo". Domenica appuntamento alle 9 in piazza Marconi e partenza per Monte S. Angelo-Pagliar "Baiocco", dove si assisterà a una dimostrazione dal vivo della produzione di formaggio tipico, poi un pranzo tipico e l'"incontro con il pastore".