Il talento della piccola Beatrice Lo Sardo sbarca alla finale delle "Vocine nuove Castrocaro", la kermesse canora dedicata ai più piccoli. La sua voce ha emozionato tutti, persino i giudici dello Zecchino d'Oro dove la giovane cantante è arrivata infinale proprio lo scorso anno. Beatrice Lo Sardo ha solo otto anni e una voce incredibile. Ha iniziato a cantare per gioco, ma il suo talento, riconosciuto da maestri di fama nazionale, è presto emerso. Con le sue forze e l'aiuto dei genitori che hanno deciso di assecondare questa sua immensa passione per il canto ela musica, è riuscita a conquistare palchi e platee di giudici, fino ad arrivare alla finale di un concorso canoro internazionale.

Il prossimo 25 e 26 maggio si esibirà come finalista a Castrocaro Terme al concorso: Vocine Nuove Castrocaro.
Selezionata dalla maestra Isabel Panè con il brano "Una finestra tra le stelle" di Annalisa, a Castrocaro proporrà il brano di Arisa "Guardando il cielo". Nato nel 2004, da un'idea di Catia Conficoni, "Vocine Nuove Castrocaro" è un concorso canoro internazionale dedicato a bambini fino a 14 anni d'età. Faranno parte dello staff della kermesse ospiti come registi, fotografi, dj e cantanti di fama nazionale. Non solo Castrocaro.

La piccola Beatrice parteciperà l'1 e il 2 giugno a Fiuggi, alle semifinali del IV° concorso canoro nazionale "Je So Pazzo", concorso che ha lo scopo di coinvolgere giovani talenti, su scala nazionale ed internazionale per un eccellente livello qualitativo ed offrire delle opportunità di crescita di giovani talenti. Inoltre, la piccola Beatrice è già stata finalista, lo scorso anno, alle selezioni nazionali dello Zecchino d'Oro, all'Antoniano di Bologna. Dopo un'ardua selezione, si è classificata fra i primi 32 bambini tra 5000 partecipanti in tutta Italia.

Un vero talento il suo che sta coltivando con amore e dedizione. E magari un giorno la vedremo cantare in televisione.
Questo è il sogno di chi con semplicità ed allegria, cerca anche inconsciamente, di portare in alto una delle arti umane più belle: il canto.