Al via una nuova, entusiasmante stagione teatrale. L'amministrazione comunale di Veroli continua ad investire sull'offerta culturale. Dopo il Cine Sala Trulli, riapre anche il teatro di via Lucio Alfio. Il primo appuntamento ha avuto luogo alle ore 17 di oggi. All'evento sono intervenuti il sindaco Simone Cretaro, l'assessore alla Cultura Cristina Verro, il presidente e il vicepresidente dell'associazione Duecento22-Arti e Spettacolo Enrico Quadrozzi e Fabrizio Bellacosa, il presidente dell'associazione culturale ‘Oltre il Muro' Davide Gizzarelli e il professore emerito di Letteratura italiana alla Sapienza di Roma Marcello Carlino.

«La nuova stagione, frutto della sinergia tra l'amministrazione comunale e le associazioni ‘Duecento22-Arti e Spettacolo' e ‘Oltre il Muro', sta dando ottimi frutti – hanno dichiarato il primo cittadino e il suo vice previsti in cartellone spettacoli musicali e teatrali di compagnie di alto livello, provenienti dal tutto il territorio provinciale che daranno opportunità culturali maggiori e nuove al nostra città. Un momento di grande sviluppo culturale che si va ad aggiungere al successo del cinema. L'apertura del nostro teatro pone l'obiettivo di rispondere ad una domanda culturale che è assai ampia, con un'attenzione particolare alle giovani generazioni, in un mix tra identità, tradizione e innovazione. Ci auguriamo che la risposta del nostro territorio possa essere positiva».

Completamente rinnovato negli allestimenti e nelle strutture, il Teatro Comunale di Veroli vuole essere uno spazio aperto a convegni, sala prove, dibattiti ed esibizioni: un polo culturale a 360 gradi al servizio della città e di tutta la Ciociaria.
Dopo la cerimonia di presentazione della nuova stagione, il pubblico presente ha potuto godere gratuitamente dello spettacolo ‘Madame Bovary' di Gustave Flaubert. Una versione assolutamente originale che ha visto salire sul palco come protagonista, interprete e regista un eccezionale Ivano Capocciama.