Coreno ha ospitato ancora una volta il concorso "Premio Folkest". Tre gruppi si sono sfidati sabato sera nell'auditorium comunale, grazie alla disponibilità del Comune, per determinare chi tra loro si esibirà dal vivo al festival Folkest 2019 a Spilimbergo, in Friuli, e potrà concorrere anche all'assegnazione di un premio del Nuovo Imaie di ben 15.000 euro per la realizzazione di una tournée.

Ha aperto le danze Francis-Q Franciscu Franciscu Garau nato a Roma, ma con un forte legame alla cultura della Sardegna, la "nazione "di provenienza dei genitori. Multistrumentista affascinato anche dalla musica irlandese, compone canzoni in sardo e in italiano, partecipando come musicista e cantante in diversi gruppi musicali romani.

Al secondo posto, in ordine di esibizione, i "Suonno d'ajere": l'obiettivo è esplorare tutto il repertorio della canzone partenopea dal '500/'600 fino ai nostri giorni. Il loro obiettivo è restituire spessore e dignità alla tradizione canora partenopea, slegandola dall'immagine di vetrina per offrirla al pubblico in una forma approfondita. A chiudere la serata l'Ars Nova Napoli, un gruppo nato con l' amore per il repertorio popolare campano e per la musica di strada.