Legami sempre più stretti tra il Liceo "Luigi Pietrobono" di Alatri e il Lycée "Aimé Césaire" di Clisson. La scorsa settimana un gruppo di 32 studenti e tre insegnanti francesi sono stati accolti nelle famiglie e nei quattro indirizzi del Liceo Pietrobono di Alatri. Tutte le famiglie si sono mobilitate per far sì che il soggiorno dei giovani fosse ricco di attività, incontri, convivialità e reciproco scambio. La scuola ha avuto un ruolo di primo piano: gli studenti francesi hanno ricevuto un caloroso benvenuto presso la sede storica del Palazzo Conti Gentili, hanno visitato l'edificio, sono stati inseriti nelle classi del Liceo, per seguire le lezioni delle materie dei diversi indirizzi; accompagnati dai loro corrispondenti e dagli insegnanti, hanno visitato la città, con gli studenti del quarto anno del corso linguistico come guide d'eccezione in lingua francese. Fra gli altri importanti momenti di condivisione la visita del centro storico della Capitale e l'ultimo giorno di permanenza, un laboratorio teatrale, che ha consentito ai giovani italiani e francesi di esprimere i loro sentimenti, il loro spirito di squadra, il senso di unità e condivisione attraverso il linguaggio corporeo, verbale e grafico. Il laboratorio è stato anche occasione per l'incontro con il sindaco Morini, sostenitore attivo del gemellaggio, che lega ormai da 17 anni la città di Alatri alla Vallée de Clisson. Ottima riuscita insomma di questo rinnovato legame del Liceo Pietrobono, un liceo attivo e dinamico, che si è sempre posto come obiettivo primario quello della formazione di cittadini europei, aperti a tutte le sollecitazioni culturali grazie soprattutto alla collaborazione e alla grande disponibilità dei docenti del Liceo. Soddisfatte le famiglie e felici i ragazzi.