Il liceo "Luigi Pietrobono" di Alatri, diretto dalla dirigente Annamaria Greco, miete successi e coltiva talenti. Gli allievi hanno conseguito premi e targhe, partecipando al concorso "Oltre l'indignazione, l'impegno", indetto dalla Regione Lazio e promosso nell'ambito della lotta contro la violenza alle donne. Con diverse forme espressive, gli studenti hanno ottenuto tre premi in tre differenti sezioni.
Le vincitrici
Nello specifico, sono risultati vincitrici del concorso le seguenti allieve: sezione poesia:"La forza della libertà", a cura di Michela Rossi (classe 3ª C); sezione racconto: "Una coperta di lividi", a cura di Elisa Evangelisti (classe 4ª B – Linguistico); altre proposte (sinossi di un romanzo): "L'amaro amore di una ninfa", a cura di Elena De Angelis (5ª B – Scientifico).
A conferma dell'impegno profuso e della partecipazione emotivamente attenta degli allievi, la Regione ha pubblicato opuscoli con le opere delle vincitrici e ne ha distribuito copia agli studenti dell'Istituto con la finalità di promuovere la cultura di genere. «Una vittoria tutta al "femminile"–scrivono dal liceo – diremo all'insegna di una lotta comune che ci vede uniti contro un fenomeno orribile e degno di vilipendio». In segno di attestazione di stima e di riconoscimento dell'impegno mostrati dagli allievi e dalla docente referente del liceo Pietrobono, prof.ssa Lara Giovannangelo, che ha coordinato e seguito le diverse fasi di preparazione dei lavori premiati, la Regione Lazio assessorato alla formazione, ricerca, scuola e università ha voluto omaggiare la scuola, donando una targa a testimonianza della sensibilità mostrata nei confronti del tema, della professionalità esplicata dalla docente e dall'istituzione scolastica nel sensibilizzare gli studenti nei confronti del dramma della violenza. La forza delle idee dei giovani risulta efficace a contrastare forme tacite o manifeste di violenza, qualificandosi quale segnale di speranza e di impegno, perché è proprio sui banchi di scuola che si forma l'identità dell'uomo, nonché la capacità di relazionarsi agli altri, indipendentemente dal genere di appartenenza, con rispetto e capacità di ascolto e di riconoscimento.
La targa
In tale ottica, la targa affissa nell'atrio del liceo Pietrobono diviene pertanto un atto chiaro che documenta la sensibilità dell'educazione e del desiderio di seminare il germe della civiltà nelle giovani generazioni. Nella consapevolezza che il male non possa essere sminuito, e non debba essere taciuto o considerato "banale", gli allievi si sono espressi anche con dipinti in cui la voce delle emozioni parla chiaramente. Alcuni di questi dipinti sono poi diventati trama di un video, concernente il tema del rispetto, dal titolo "Over the eyes", ideato dagli allievi della classe 5ª B Scientifico, efficacemente coordinati dalla loro docente, prof.ssa Lara Giovannangelo (voce: Luca Ceccarelli, fotografia: Di Castro Davide, testi: Elena De Angelis, realizzazione video: Virgilio Di Meo). Il lavoro realizzato è stato premiato, per originalità espressiva e contenuti, dall'associazione "Il Mosaico" nell'ambito del concorso artistico-letterario "Diamo un gesto d'amore –Rosso come...
Espressione d'amore" finalizzato anch'esso a promuovere azioni formative, educative e culturali di contrasto alla violenza di genere. Le tele presentate nel video, realizzate congiuntamente dalle allieve Francesca Ceci, Greta Rondinara, Wafa Rezgui, Gianluca Santurro, Toska Elona (classe 2ª B Scientifico) e Michela Rossi (classe 3ª C) saranno esposte nel Palazzo della Provincia di Frosinone dal 27 febbraio al 12 marzo 2018, assieme agli altri lavori premiati. Il liceo Pietrobono proseguirà con soddisfazione nell'impegno, nel dibattito consapevole e nell'opposizione collettiva contro ogni forma di violenza, consapevole del compito di responsabilità etico ed educativo che si esprime attraverso il mondo dell'istruzione e della cultura e che non può essere disatteso.