Nell'incantevole cornice della Rocca Janula, giovedì è andato in scena il magico momento della nascita di nostro signore, curata dalla Filodrammatica Don Bosco, gruppo teatrale della Parrocchia San Pietro Apostolo, in collaborazione con l'Associazione Largo a Don Bosco, l'Associazione Corvo di Giano ed il Patrocinio del Comune di Cassino. Alcuni membri della Filodrammatica Don Bosco hanno spiegato: «Anche quest'anno sono state apportate delle modifiche allo scenario, al testo, alle luci, alle musiche per rendere sempre nuova ed emozionante la rappresentazione, pur mantenendo i suoi aspetti essenziali e, soprattutto, il suo carattere di annuncio e proclamazione della Parola di Dio.
Il nostro Presepe, infatti, vuole essere, come sempre, un modo "anomalo" di comunicare il messaggio di Dio al cuore dell'uomo e vuole cercare di dare un momento di pace e di speranza, più che mai necessario nel periodo così difficile che la nostra società sta attraversando. L'ingresso al presepe è sempre gratuito, perché ci si augura che un sempre maggior numero di famiglie decida di assistere alla rappresentazione». E in tanti hanno preso parte all'evento arrivando anche con largo anticipo per trovare un parcheggio comodo. Grandi e piccini ben coperti e avvolti in sciarpe e mantelle hanno così potuto assistere alla rappresentazione messa in scena dalla Filodrammatica Don Bosco. Un pomeriggio entusiasmante all'insegna della gioia e del divertimento, sotto il cielo e con il panorama della città di Cassino che piano piano si è illuminata di mille luci. Un vero spettacolo».