Domenica 10 dicembre alle 20.30, all'Alexanderplatz di Roma, il saxofonista alatrense Mauro Bottini tornerà sulle scene con un nuovo progetto musicale, un intricato e intrigante mosaico sonoro in tempo reale in cui ogni musicista contribuisce in modo unico, complementare e moltiplicativo alle emozioni. Quanto a musicisti, il cast proposto è di assoluto prestigio. Oltre a Mauro Bottini, il pianista Lorenzo Cellupica, originario di Isola del Liri, tesserà armonie ricche e complesse, offrendo un tappeto sonoro dal quale gli altri musicisti potranno spiccare il... volo.

Il cast comprende anche Marco Massimi, bassista dal prestigioso pedigree musicale, capace di cogliere groove (solchi dei dischi in vinile) di inusitata profondità, e il figlio, Lorenzo, uno dei giovani più interessanti nel panorama musicale. Last but not least, sarà alla batteria una delle eccellenze italiane, Lucrezio De Seta. Il concerto rappresenterà un vero e proprio racconto che comincerà con la celebrazione di Charlie Parker, jazzista ricordato per essere stato uno dei padri fondatori del movimento musicale "bebop", oltre che per la sua padronanza della tecnica sassofonistica. L'excursus incontrerà poi l'icona Sonny Rollins, autore di "Saxophone Colossus" (1957). A seguire, pezzi di mostri sacri del calibro di John Coltrane, Miles Davis ed Herbie Hancock. A concludere Mauro Bottini eseguirà brani dal suo ultimo cd, "By Night", in cui esplora i colori e i suoni della notte.

Anche la location sarà quella delle grandi occasioni, l'Alexanderplatz, ritrovo nel centro capitolino da quasi 40 anni dei jazzisti più famosi al mondo, le cui performances vengono sapientemente coordinate da Eugenio Rubei.