L'attesa è finita e per il GallinaRock scocca l'ora X. Al via da questa sera, nella splendida location naturale di Parco San Leonardo, nel borgo medievale di Gallinaro, l'edizione numero quindici del festival ideato da Luigi Vacana, che ancora oggi cura personalmente l'organizzazione dell'evento. L'idea che la passione per musica e per le arti in generale aggreghi migliaia di giovani, sottraendoli così dalle dipendenze: è questa la mission che anima l'appuntamento dalle prime edizioni. Con risultati sotto gli occhi di tutti, dalla stampa nazionale che dedica al contest intere colonne, alla Rai che sarà ancora una volta media partner attraverso Radio Tutta Italiana.

Dunque musica, ma non soltanto, anche arte, creatività e buone pratiche saranno le protagoniste della tre giorni in programma fino a lunedì prossimo. A contendersi il contest, con band iscritte da tutta Italia, i finalisti Farmeo, Flog, Minerva, Nomi Cose Città, Tothem, TransferT, Udi Felice Pacitto e Viola Violi. Sul palco di GallinaRock si sfideranno per ricevere l'ambito riconoscimento prodotto in esclusiva dall'Accademia di belle arti di Frosinone.
Cornice ai live musicali affidati ai colori del "GallinArtRock", curata sapientemente da Valentina Lilla e Fabiana Calicchia, con installazioni, estemporanee, laboratori e performance per mano di Claudia Bevilacqua, Paola Fontana, Bruna Rotondi, Aurora Thomo e Sara Tozzi.

"Forme" è invece la mostra che vedrà in esposizione la collettiva dove figurano Mattia Abballe, Silvia Capoccia, Franco De Angelis, Marco D'Emilia, Claudio Fusaro, Luca Grossi, Fabio Landolfi, Ilaria Morganti e Pierangelo Tieri. Insomma, dal 5 al 7 agosto Gallinaro potrà considerarsi a pieno merito la capitale delle arti e dei giovani. Una piazza che porta per giunta bene, se pensiamo che sono passati da qui moltissimi artisti ben prima di affermarsi sul piano nazionale. Le buone e soprattutto autentiche pratiche accompagneranno poi il festival, che nella serata clou andrà in scena addirittura con l'interpretariato in Lis, la lingua dei segni italiana, permettendo alla musica di arrivare a tutti, perfino ai non udenti.

Il programma
Apertura questa sera alle ore 20, dapprima con i Known Physics, vincitori del contest dello scorso anno, dunque i solisti in gara Udi Felice Pacitto e Viola Violi, prima di lasciare la scena ai Mellow Mood, considerati la miglior reggae band italiana e tra le prime tre in Europa, pronti ad infiammare il GallinaRock. Domani invece, dopo i contest e i Modern Stars sarà la volta di Bugo, "l'inafferrabile rivoluzionario della canzone italiana" tornato al rock pure con il singolo appena uscito "Sono un bambino". Lunedì il gran finale, con la premiazione dei vincitori che precederà il concertone di Giancane, che tornerà sul palco di Gallinaro questa volta portando "Tutto Male" tour, tratto dall'omonimo album fresco di stampa. Il festival sarà ancora una volta cento per cento plasic free, dopo aver abolito anche le bottiglie di plastica usa e getta, sostituendole con la "Casa dell'acqua", che erogherà – dopo averla microfiltrata – l'acqua cristallina delle sorgenti di Canneto. Musica fino a tarda notte, con le vibrazioni dei djset del dopofestival, tra cui Gianni Matteucci. Condurrà le serate la giornalista Rai Tiziana Iannarelli.