L'articolo 33 della Costituzione italiana, che nel suo primo comma recita "L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento", quale fondamento della manifestazione artistica che domenica pomeriggio ha visto coinvolta la zona alta della città di Frosinone. Esibizioni di grande rilievo artistico, tra trampolieri, giocolieri, artisti di strada, cabarettisti, maghi, danzatrici, clown, con il coinvolgente accompagnamento musicale di percussioni a cura di "Bateria Sambarato", Davide Spaziani e Alessandro Tomei, a tal punto da coinvolgere la cittadinanza presente a buttarsi nella mischia degli artisti in balli sfrenati, in un clima di convivialità e goliardia.

Una manifestazione che è riuscita, nella sua performance prorompente, a coinvolgere cittadini di tutte le fasce d'età, dai bambini agli anziani, animando la parte alta del capoluogo ciociaro. Alle 15 c'è stato l'inizio della parata da piazza Santa Maria, davanti alla cattedrale, per poi giungere a largo San Silverio, in prossimità della chiesa dell'Annunziata e di Minuetto Lounge Bar, in cui si è svolta la manifestazione, e a vicolo del Carbonaro, in cui c'è la sede di "Carta da zucchero", l'associazione ideatrice dell'iniziativa, sotto la presidenza di Alfredo Tomei e la vicepresidenza della pittrice Chiara Conte.

Hanno collaborato, e partecipato attivamente, alla manifestazione gli artisti Katia Aversa, Maurizio Bellardini, Alessandro Salvatori, Francesca Vellucci, Paola Persichetti, Annamaria Leonardi, Aniello Pasqualitto, Sara Paone, Miriam Sorè, Diego Magnante, Paolo Quintiliani, Siriana Polselli, Simone Puparo, Ivan Dragonetti e Valentina Lilla. Una manifestazione nata da appunto dall'articolo 33 che garantisce ad ogni cittadino la libertà di professare la propria arte e la propria scienza, che sono libere così come libero ne è l'insegnamento. Approfittando di tale dettato costituzionale, si è voluto organizzare, tramite l'associazione di promozione sociale no profit di arte pittorica "Carta da zucchero", con la collaborazione di colleghi artisti, un evento per regalare un po' di arte, di colore, di musica, di divertimento, di vivacità a tutta la cittadinanza frusinate, al centro storico che, con un pizzico di cura e di attenzione in più, può divenire teatro di tante interessanti e coinvolgenti iniziative.

A fine evento, ha preso la parola il presidente dell'associazione "Carta da zucchero" che, assieme alla sua compagna Chiara Conte, è stato l'organizzatore della manifestazione, il quale ha esordito con un «ringrazio ancora un'altra volta, vedo che la popolazione di Frosinone non è poi dormiente come si vorrebbe far credere, se si organizzano manifestazioni la gente risponde bene. Siete bellissimi, splendidi, allegri, contenti e sorridenti. È un piacere avervi qua oggi pomeriggio e speriamo di riuscire a creare altre di queste situazioni».